IL PERCORSO

Palermo, dopo la sosta un ciclo terribile: la serie A si può decidere ad aprile

di

Adesso la sosta e poi volata finale per la promozione diretta. Dopo il poker calato al Carpi, il Palermo si gode il suo secondo posto e inizia a pensare di poter sorpassare il Brescia in classifica. Rosanero che quindi si riposano e affilano le armi in vista del rush finale che si concluderà ufficialmente l’11 maggio. Nove partite, nove finali, nove match in cui il Palermo dovrà fare più punti possibili. Il primo impegno è quello di sabato 30 a Cosenza, rosanero che saranno impegnati in una trasferta delicata e al contempo ricca di insidie.

Poi si torna in campo per il turno infrasettimanale del 3 aprile, rosanero che giocheranno ancora una volta in trasferta, questa volta alle 21 all’Adriatico di Pescara. Una doppia trasferta in quattro giorni che metterà a dura prova la compagine di Stellone, spesso fuori casa morbida e poco reattiva. Il Palermo tornerà al Barbera lunedì 8 aprile, quando alle 21 sarà in programma il super posticipo contro il Verona, partita che potrà dire già moltissimo.

Il ciclo terribile si chiuderà il 14 aprile a Benevento, Palermo di scena contro una delle dirette concorrenti alla promozione diretta. Più agevole sicuramente la sfida del 22 aprile, ovvero per Pasquetta, quando il Palermo giocherà al Barbera contro il Padova. Poi sfida esterna il 28 aprile a Livorno. Rosanero che alla 36° giornata sfideranno in casa lo Spezia, poi sfida ad Ascoli e infine chiusura casalinga contro il Cittadella. Nove tappe per la serie A, Stellone ha chiesto venti punti, i primi tre sono già arrivati ieri.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X