SERIE B

Il Palermo rialza la testa: i rosanero battono il Lecce e tornano a far sorridere il "Renzo Barbera"

di
palermo-lecce, Palermo, Calcio
Il gol del vantaggio di Trajkovski

Eccolo il vero Palermo. Rosanero che tornano alla vittoria, battono il Lecce 2-1 al Barbera e grazie al successo esterno del Cittadella sul campo del Brescia, accorciano verso il primo posto occupato dalle rondinelle, adesso distante due punti. Una prestazione di cuore e carattere, il Palermo ha piegato il Lecce grazie ai gol di Trajkovski e Puscas, una vittoria figlia anche delle paratissime di Brignoli che si è sicuramente lasciato alle spalle l’incertezza avuta nel match contro il Brescia.

Gol salentino arrivato nel finale con Tabanelli. Il Palermo ha giocato a calcio, ha segnato subito con Trajkovski, ha creato occasioni, si è difeso bene quando il Lecce ringhiava e attaccava e ha poi colpito nella ripresa con il colpo del k.o siglato da Puscas. Un successo che permette ai rosa di riprendersi il secondo posto in attesa del match del Benevento che giocherà lunedì a Livorno. Rimossa anche la debacle di Crotone, il Palermo di oggi ha giocato con praticità e solamente per il risultato, senza specchiarsi e con la sola volontà di portare a casa una vittoria che arriva nel momento chiave della stagione. Bene anche il centrocampo che ha retto all’urto leccese soprattutto a metà primo tempo.

Adesso per il Palermo la palla passa come sempre alle vicende societarie, sono giorni fondamentali per il futuro e per la cessione. La cronaca: tutto confermato, Stellone si affida alla difesa a quattro, in avanti ci sono Nestorovski e Puscas, con Trajkovski trequartista. E dopo tre minuti proprio Trajkovski la sblocca, palla al limite e diagonale velenoso che si infila all’angolino, Palermo in vantaggio subito. All’11’ il Lecce si fa vivo dalle parti di Brignoli, La Mantia prova il colpo di testa ma non riesce a impattare bene e la palla finisce lontana dalla porta. Il Palermo fa girare palla ma i salentini gradualmente iniziano a prendere campo. 22’ bella parata di Brignoli, Falco tira di sinistro dal limite dell’area, bene il portiere rosa che respinge in angolo.

Il Palermo inizia ad avere difficoltà a creare gioco così il Lecce appare più vivace ed è pericoloso. 40’ Falco pericoloso, l’attaccante rientra sempre da destra sul sinistro e calcia a giro, Brignoli para ancora una volta bene. Prima della fine del tempo, Lecce ad un passo dal pari, calcio di punizione di Falco per La Mantia che calcia al volo di destro ma il portiere rosa respinge sul palo. Ripresa, Palermo pericoloso subito con Nestorovski, il macedone calcia da posizione defilata e palla che sfiora il palo. La gara è bella, Lecce che torna a farsi pericoloso con La Mantia che di testa mira sotto la traversa, miracolo ancora di Brignoli che salva il risultato. 53’ il Palermo raddoppia: Chochev fa velo per Puscas che entra in area, si beve Meccariello e mette alle spalle di Vigorito, bel gol e 2-0. Brignoli è davvero super, al 58’ Falco entra in area e mira all’angolo, ma il portiere rosanero salva ancora di piede. Adesso il Palermo gioca con maggiore tranquillità, Lecce che invece accusa il colpo ma si rende pericoloso al 68’ sempre con il solito Falco che ci prova da ogni zolla del campo, palla ancora una volta a lato. Stellone imbottisce la difesa, fuori Nestorovski e dentro Szyminski. I minuti scorrono, il Lecce si sgonfia e il Palermo addormenta il match. Nel finale il Lecce va in gol con Tabanelli, gran gol con un tiro al volo che non dà scampo a Brignoli. Finisce 2-1, tre punti d’oro per i rosa.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X