stampa
Dimensione testo
SERIE B

Un brutto Palermo crolla contro il Crotone: i rosanero ne beccano tre

di

Sbadato, senza carattere e rassegnato. Il Palermo perde la testa a Crotone, rosanero sconfitti 3-0 e da oggi non più secondi in classifica. Una sconfitta decisamente pesante, il Palermo allo “Scida” è apparso molle e remissivo, ha praticamente sbagliato quasi tutto in difesa ed è apparso poco concentrato nei momenti chiave del match.

Un crollo inaspettato visto che il Palermo ha sempre giocato con grande autorità anche fuori dal “Barbera” ma la gara di oggi è sicuramente una delle peggiori giocate quest’anno. La formazione di Stellone ha giocato senza grinta, perdendo palloni elementari a centrocampo e in difesa e il secondo gol del Crotone è praticamente la cartolina di un match senza storia. Una squadra che ha perso la carta d’identità in una gara che doveva sicuramente fornire un segnale importante per il campionato, segnale che non c’è stato.

Adesso il Palermo si trova terzo in classifica, il Benevento infatti grazie alla vittoria sul Pescara scavalca i rosa e ha un punto di vantaggio. Probabilmente oggi inizia un nuovo campionato per la formazione di Stellone che deve anche guardarsi dietro da Pescara e Lecce. La cronaca: Stellone si affida alla coppia Nestorovski-Moreo con Falletti trequartista, difesa a tre. Gara molto equilibrata, le due squadre giocano corte e non lasciano tanti spazi.

I rosa fanno fatica a trovare spazio dopo il giro palla iniziale. Al 22’ timido attacco del Palermo, Haas allarga per Rispoli che crossa di prima, Moreo taglia sul primo palo e prova a girarla ma colpisce male il pallone che finisce sul fondo. Al 25’ Pettinari vicino al gol, mischia dentro l’area di rigore del Palermo, l’attaccante di casa si gira e colpisce di sinistro; palla fuori di poco. Al 28’ il Crotone passa in vantaggio: Simy colpisce di testa dopo un cross di Barberis, Pomini compie un miracolo e respinge sul palo ma sul rimpallo il più lesto è Rohden che spedisce in porta di sinistro, 1-0.

Il Palermo non reagisce, non c’è gioco e al 42’ arriva l’occasione per il raddoppio del Crotone, Bellusci sbaglia in difesa, Pettinari ci prova a giro e palla che esce davvero di poco. Ripresa, il Palermo prova a reagire, Rispoli ci prova con un bel diagonale e palla che per poco non si infila all’angolino, occasione per i rosa.

Al 55’ gran palla di Rispoli in mezzo, Nestorovski non arriva per pochissimo nella deviazione che poteva essere vincente. Stellone intanto mette dentro Murawski al posto di Haas. Troppo lenta la manovra del Palermo che non riesce a creare gioco, il Crotone dal canto suo attende e poi cerca di ripartire. 73’ palla in mezzo e Spolli da due passi manca la deviazione che poteva essere il colpo del k.o per un Palermo troppo distratto in difesa. Dopo due minuti la clamorosa occasione sui piedi di Moreo che è tutto libero davanti a Cordaz ma si fa ipnotizzare dal portiere pitagorico che salva lo score.

Al 78’ il raddoppio crotonese, pasticcio clamoroso della difesa rosanero con Rajkovic che si fa soffiare il pallone da Simy e a due passi dalla porta arriva la stoccata di Mraz che piazza all’angolino la palla del 2-0. 85’ cucchiaio di Nestorovski dal limite e ancora salvataggio dell’ottimo Cordaz. Nel finale terzo gol di Simy su rigore e tris pitagorico, una batosta clamorosa per un Palermo senza anima.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X