stampa
Dimensione testo
SERIE B

Per il Palermo è crisi nera anche in campo: contro la Cremonese arriva la seconda sconfitta di fila

di

Altra sconfitta e prima vera crisi stagionale per il Palermo. La Cremonese vince 2-0, un gol per tempo e tre punti nettamente meritati dalla compagine grigiorossa. Il Palermo oggi allo “Zini” non ha praticamente giocato a calcio, ha sofferto tantissimo, ha arrancato ed è apparso quasi rassegnato ad una sconfitta che mette a nudo i primi limiti di una squadra che a questo punto inizia a barcollare. Di Arini e Migliore le firme di un pomeriggio nero, il Palermo nel primo tempo ha anche avuto la palla per passare in vantaggio ma Chochev ha sprecato di testa.

Il gol della Cremonese nel finale di tempo ha dato una mazzata terribile alla squadra di Stellone che non ha mai reagito, ha sempre sofferto le ripartenze degli avversari. Un Palermo in emergenza anche di uomini e il paradosso è proprio questo: una squadra che deve andare necessariamente in A e che non ha alternative in nessun reparto, come in attacco dove oggi ha esordito un giovane attaccante della Primavera, Kevin Cannavò. Servono rinforzi e servono immediatamente, è come se si stesse ripetendo lo stesso film dell’anno scorso, quando la società non rinforzò la rosa.

Fino adesso al di là di continui cambiamenti societari, la sostanza non è cambiata: le altre squadre si rinforzano e il Palermo invece non riesce a definire un acquisto. La cronaca: scelte obbligate soprattutto in difesa per Stellone che deve fare di necessità virtù, in avanti spazio a Moreo supportato da Falletti e Trajkovski. Minuti di equilibrio, il Palermo non riesce ad entrare concretamente in area avversaria. Al 15’ grande percussione centrale di Moreo che però poi calcia debolmente tra le braccia di Ravaglia. La Cremonese quando ha palla tra i piedi gioca benino ma l’altra occasioen del match è per il Palermo, 30’ dopo un contropiede innescato da Moreo, Jajalo crossa in mezzo per Chochev che con tanto spazio stacca di testa debolmente e centrale. Si fa intanto male Moreo e al suo posto entra Puscas.

Cremonese che inizia a prendere campo e colleziona occasioni, prima la punizione di Piccolo sopra la traversa, poi sempre Piccolo si fa ipnotizzare da Brignoli. 45’ Trajkovski può servire Falletti e Puscas liberi in area ma invece calcia malissimo a lato. All’ultimo istante del primo tempo arriva il gol dei grigiorossi: dal calcio d’angolo dalla sinistra, Claiton prolunga sul secondo palo e Arini da due passi non sbaglia di testa, 1-0 per la Cremonese.

Ripresa, il Palermo prova a reagire ma il gol preso nel finale non ha dato la scossa ai rosanero che giocano al rallenty. Rosanero che appaiono poco cattivi, in difesa si sbaglia diverse volte il disimpegno. Serpeggia nervosismo tra i rosa, allontanato Stellone per proteste. 69’ altra occasione per la Cremonese, sinistro potente di Piccolo e salvataggio di Brignoli che mette in angolo. Dopo un minuto, straordinario tracciante di Migliore, palla che si infila all’angolino e nulla da fare per Brignoli, conclusione imprendibile, 2-0. Dentro anche il giovane attaccante partinicese Kevin Cannavò. Nei minuti finali non succede più nulla, il Palermo dichiara la resa e la Cremonese controlla molto bene il risultato.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X