stampa
Dimensione testo

Calcio

Home Sport Calcio Palermo ko anche in casa del Pescara L'inutile posticipo fra le "cenerentole"
ENTRAMBE RETROCESSE

Palermo ko anche in casa del Pescara
L'inutile posticipo fra le "cenerentole"

di

Il derby delle cenerentole se lo è aggiudicato il Pescara. Partita da noia e sbadigli quella dell’Adriatico tra Pescara e Palermo, a regalare la vittoria agli abruzzesi (2-0) ci hanno pensato Muric e Mitrita. Una partita per pochi, le due retrocesse hanno dato vita ad una gara ricca di errori e scarsa precisione.

Il Palermo si è acceso a fiammate, spinto solamente da Diamanti che anche oggi non ha potuto certamente fare miracoli. Pescara che ha approfittato delle consuete disattenzioni difensive dei rosanero, errori che continuano a penalizzare una squadra che ha lacune in ogni reparto.

Partita che è stata lo specchio della stagione delle due squadre, non poteva essere altrimenti. E adesso per il Palermo l’ultima casalinga contro l’Empoli diviene un match da onorare visto che i toscani sono in corsa per la salvezza con il Crotone. La cronaca del match:Bortoluzzi dà spazio al 3-5-1-1 con Diamanti a supporto di Nestorovski, Pescara a trazione anteriore. Primi minuti di equilibrio, è però il Pescara a passare in vantaggio grazie al colpo di testa vincente di Muric.

Gara noiosa, sono davvero poche le emozioni, il Palermo reclama un rigore per un presunto fallo ai danni di Nestorovski. Poi Cionek di testa sfiora il pari. Le due squadre accelerano poco e quello che si vede in campo non fa altro che confermare la classifica di entrambe le formazioni.

Nella ripresa Palermo che va vicino al pari con Chochev che di testa impegna Fiorillo che salva sulla linea. Bortoluzzi mette in campo Lo Faso per dare maggiore brio al reparto offensivo. Il match scorre tra errori individuali e gioco spezzettato. Cerri intanto tutto solo davanti a Fulignati tira alle stelle. Nel finale di match si vede in campo anche l’ex Gilardino.

Il Palermo si proietta in avanti arrancando e non azzeccando due passaggi consecutivi. All’87’ bel passaggio in profondità per Mitrita che al volo batte Fulignati in uscita. Finisce 2-0 per il Pescara.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X