stampa
Dimensione testo
1-3 PER I FRIULANI

Anche l'Udinese si impone al Barbera: il Palermo sprofonda, De Zerbi rischia

di

PALERMO. Un’altra batosta. Anche l’Udinese espugna il Barbera, il Palermo continua a perdere e non esce dalla zona calda. Doveva essere la partita della svolta e invece potrebbe essere stata la partita che conduce De Zerbi nel vortice zampariniano.

L’Udinese vince 3-1 ribaltando in pieno il gol iniziale di Nestorovski, un gol illusorio, un gol che aveva messo le ali ai rosa, e invece no. I soliti errori difensivi e l’inconcludenza dei trequartisti hanno permesso ai friulani di ribaltare lo score, mandando il Palermo al tappeto.

E’ dura, questa squadra ha limiti sia caratteriali che tecnici, non riesce a mantenere un risultato e viene infilzata con giocate semplici ed elementari. L’Udinese ha sbagliato parecchio – anche in occasione del gol dei rosanero – ma in maniera agevole e con un calcio casereccio, si porta a casa tre punti che la distaccano dal gruppone della zona calda. E per dirla tutta sarà davvero dura per Palermo, Pescara, Empoli e Crotone riuscire ad agganciare squadre come Udinese e Sampdoria che hanno un organico e un’organizzazione di gioco ben diversa.

Un record in negativo per il Palermo, cinque sconfitte consecutive in casa, un tabù che sta diventando il vero tallone d’Achille di questa squadra.

La cronaca: De Zerbi cambia modulo e si affida al 4-2-3-1, con Nestorovski unica punta e poi Diamanti, Embalo e Aleesami a supporto, Udinese con il tridente formato da Matos, Thereau e Zapata. Piove a dirotto al Barbera, campo comunque in discrete condizioni.

Ritmi inizialmente bassi, le due squadre si studiano. Il Palermo passa al 10’, Angella perde palla, Nestorovski la recupera e avanza, supera un uomo e grazie alla deviazione di Widmer batte Karnezis, 1-0 per i rosa. L’Udinese ci prova con un bel tiro di Kums ma Posavec non si fa sorprendere e blocca in due tempi.

La gara è godibile nonostante la pioggia intensa. Al 33’ ancora Palermo, Diamanti per Nestorovski che stoppa e tira dalla distanza, palla alta ma di poco. L’Udinese pareggia al 36’, Widmer fa assist al centro per Thereau che sui gira e batte Posavec con un morbido diagonale, Cionelk nell’occasione va a vuoto. Il Palermo risponde al 40’, bella palla di Pezzella per la testa di Embalo, paratona di Karnezis che respinge. Al 42’ Posavec salva il risultato con una doppia parata su Matos e Fofana.

Ripresa, nessun cambio per i due tecnici. Il Palermo prova a spingere, Udinese che si difende e cerca invece le ripartenze. Entrano intanto Chochev e Sallai al posto di Diamanti e Pezzella. La gara scorre con i rosa che mantengono palla e provano la giocata giusta per andare in porta. Del Neri mette dentro De Paul. Hiljemark sbaglia spesso ed è estraneo al gioco del Palermo, in avanti manca l’ultimo passaggio. L’Udinese però in contropiede fa male, palla per Fofana che fa tutto quel che vuole e poi a giro batte Posavec, 1-2. Il Palermo è al tappeto, l’Udinese fa ancora male ai rosa sempre con Fofana che servito da Badu batte ancora Posavec, 1-3, contropiede micidiale. Nel finale espulso Sallai per doppia ammonizione. Thereau all’88’ colpisce il palo. Finisce 1-3.

De Zerbi è già in discussione, iniziano ad emergere le prime indiscrezioni su un possibile esonero. Saranno ancora giorni caldi in casa rosanero.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X