SERIE A

Il Palermo strapazzato dalla Roma: altri 4 gol subiti, 8 in 2 gare

di

PALERMO. Non c’è stata partita. La Roma sfila all’Olimpico, batte il Palermo 4-1 e mette in risalto tutti i punti deboli dei rosanero. E’ stata una serata da dimenticare, da archiviare immediatamente. Il Palermo, al contrario delle precedenti trasferte, ha praticamente dichiarato la resa sin da subito, non riuscendo quasi mai ad impensierire la corazzata di Spalletti, eccezion fatta per il gol di Quaison.

Divario netto, la Roma ha vinto con il minimo sforzo, approfittando anche della serata-incubo di Posavec, autore di due “infortuni” che hanno spianato la strada ai giallorossi; nel primo gol di Salah palla che passa sotto le gambe del croato, nella seconda rete di Paredes invece è davvero imbarazzante la papera dell’estremo difensore croato, con un tiro-cross che si trasforma in gol.

Una Roma che ha schiacciato i rosanero, un dominio spezzato solo per qualche istante dopo il gol di Quaison, arrivato però troppo tardi. Il Palermo deve immediatamente rialzarsi, servono punti e la gara di giovedì contro l’Udinese diviene già fondamentale per il cammino dei siciliani.

La cronaca: De Zerbi schiera in difesa Goldaniga, Cionek e Andelkovic, torna Morganella, in avanti Nestorovski. Nella Roma Salah e Dzeko con El Shaarawy. Giallorossi che spingono subito, rosa che cercano le ripartenze. 13’ grande palla gol per la Roma, Salah per El Shaarawy che tutto solo dinanzi a Posavec mette incredibilmente a lato.

Il Palermo si fa vivo con un bel traversone di Aleesami con Nestorovski che non ci arriva per poco. Sempre Aleesami, molto veloce, mette in difficoltà Manolas che lo mette giù dopo uno sprint. Al 30’ la Roma la sblocca, gran palla di Dzeko per Salah che trafigge Posavec, palla che passa sotto le gambe del portiere croato. Palermo che al 38’ sfiora il pari con una punizione a giro di Diamanti, palla di poco alta. Primo tempo che si chiude con i giallorossi avanti 1-0.

Ripresa, entra Florenzi al posto di Juan Jesus. Al 51’raddoppio della Roma, punizione non proibitiva di Paredes e clamorosa papera di Posavec, una sorta di cross che invece si trasforma in tiro e beffa il croato. Palermo che sfiora il gol con un bel colpo di testa di Andelkovic, palla bloccata a terra da Szczesni. Entra intanto Rispoli al posto di Morganella. Il Palermo non ha idee e forze per provare a riaprirla, differenze netta tra le due squadre. La Roma fa quel che vuole e la chiude con Dzeko che controlla bene e mira all’angolino da posizione centrale. Entrano Jajalo e Quaison e proprio lo svedese firma il gol dei rosa con un tiro dalla distanza. Poi in rete va El Shaarawy che trafigge Posavec con un bel diagonale. La Roma sfiora anche il quinto gol, finisce 4-1.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X