stampa
Dimensione testo

Calcio

Home Sport Calcio Palermo, De Zerbi: ripartiamo dall'umiltà. Col Napoli sarà dura ma non abbiamo paura
SERIE A

Palermo, De Zerbi: ripartiamo dall'umiltà. Col Napoli sarà dura ma non abbiamo paura

di
palermo calcio, palermo-napoli, Serie A, Roberto De Zerbi, Palermo, Calcio
Roberto De Zerbi

PALERMO. Umiltà. Il Palermo riparte da questo, riparte dall’umiltà in campo e anche fuori. Riparte da questo anche il neo tecnico Roberto De Zerbi – che alla vigilia del match contro il Napoli – ha soprattutto ribadito che la sua squadra dovrà scendere in campo con grande umiltà.

“Domani andremo in campo per cercare di fare una buona partita - dice -, dando l’idea di avere un’organizzazione e una buona copertura del campo. Servirà umiltà visto che sappiamo chi affronteremo, ma con un po’ di giusto coraggio: questo deve spingerci ad andare oltre, ma in questo momento bisogna anche essere intelligenti perché non ci si può buttare dal quinto piano di testa. Il pericolo più grosso è questo“.

Per De Zerbi un esordio da brividi anche se l’allenatore non potrà sedere in panchina: “Sono un passionale, vivo tutto al 100%. Sono emozionato ma non posso avere spazi per pensare a cose che non siano questioni di campo. Da domenica sarà un’altra cosa ma ora voglio cercare di finire il lavoro tattico con la squadra, domani sarà una partita dove l’aspetto mentale conterà di più. Sulla carta siamo inferiori al Napoli ma non sempre in campo i valori vengono rispettati. Servirà la fame giusta senza paura: voglio che la squadra si aiuti a vicenda”.

Si va verso il tridente che dovrebbe essere composto da Diamanti, Embalo e Bentivegna, a centrocampo ballottaggio Sallai-Gazzi: “Bruno Henrique-Gazzi? Per me i giocatori bravi sono sempre complementari. Bruno Henrique ieri ha saltato l’allenamento pomeridiano per un affaticamento. Sa giocare sotto pressione, ma in 10 giorni non è facile ambientarsi. Gazzi è una sicurezza, sappiamo cosa ci può dare. Devo pensare a trovare le soluzioni in base alle caratteristiche dei giocatori. Gazzi lo vedo vertice basso, possiamo anche giocare con due mediani o con Bruno Henrique mezzala. Si può far tutto, basta saper stare in campo”.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X