stampa
Dimensione testo

Calcio

Home Sport Calcio Zamparini rompe il silenzio: non meritiamo questa posizione in classifica
SERIE A

Zamparini rompe il silenzio: non meritiamo questa posizione in classifica

di
Il patron rosanero: "Tutti dicono che siamo una squadra di brocchi e allora non mi spiego come mai abbiamo tanti nazionali…"

PALERMO. Dopo alcuni giorni di silenzio, Maurizio Zamparini torna a parlare e lo fa alla vigilia di una partita delicata e importante come quella di domani al Bentegodi contro il Chievo Verona. Ai rosanero serve una vittoria e basta.

Novellino dovrebbe giocare con il 4-3-3, Zamparini commenta così: “Immagino che il tecnico lo stia tenendo in considerazione – dice Zamparini al Giornale di Sicilia oggi in edicola - ma ogni valutazione spetta a lui: è Novellino che prepara le partite, mica io. Sarebbe importante tornare alla vittoria, che manca da troppo tempo. Ci spero, ma penso ci serva anche un po’ di fortuna, quella che di recente ha assistito le nostre rivali”.

Il Palermo naviga in brutte acque ma Zamparini sottolinea che la sua squadra non merita questa posizione di classifica: “Tutti dicono che siamo una squadra di brocchi – ha dichiarato il presidente al Giornale di Sicilia – e allora non mi spiego come mai abbiamo tanti nazionali…”.

Tra questi nazionali c’è Giancarlo Gonzalez, ultimo a rientrare in squadra e probabilmente avviato verso la panchina: “Altre volte, di ritorno da questi viaggi intercontinentali, ha impiegato un po’ di tempo a ritrovare lo stato di forma ideale – prosegue Zamparini -. Possibile che Novellino ci faccia vedere qualcosa di diverso”.

Il patron rosanero orgoglioso dei risultati della formazione Primavera: “Sono orgoglioso che siano in maggioranza ragazzi siciliani. È stato bravo Baccin ad assemblare questa squadra e a lavorare sul settore giovanile, come pure Bosi a dare un gioco. In finale, contro una formazione importante come la Juve, è anhe mancata un pizzico di buona sorte, ma i ragazzi hanno combattuto fino in fondo e dobbiamo esserne tutti orgogliosi. Se avessero vinto avrebbero fatto qualcosa di strabiliante. Credo davvero che, anche in linea con la nostra politica societaria, quattro o cinque dei migliori fra loro nella prossima stagione possano fare il salto e avere una chance vera”.

Infine sul futuro societario: “Ci sono alcune agenzie che ho incaricato e stanno continuando a lavorare in tal senso. Indipendentemente dalle possibili trattative per la cessione, però, stiamo preparando il budget e la squadra del campionato 2016/17”.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X