stampa
Dimensione testo

Calcio

Home Sport Calcio Tra Empoli e Palermo vince la noia: primo punto per Novellino
SERIE A

Tra Empoli e Palermo vince la noia: primo punto per Novellino

di

PALERMO. Empoli-Palermo è seriamente candidata a vincere l’oscar per la “partita più brutta dell’anno”. Uno 0-0 di noia e brutto calcio, ma al Palermo può anche andare bene così, perché al Castellani serviva non perdere per smuovere la classifica. Un punto che i rosa si tengono stretto, ma con un pizzico di cattiveria e determinazione in più, la formazione di Novellino avrebbe potuto vincere.

L’Empoli non è più la squadra del girone d’andata, oggi non ha praticamente concluso in porta e l’occasione più ghiotta è arrivata sui piedi di Struna che da ottima posizione ha mandato alto. Palermo che alla fine si è accontentato del pari, perché in una posizione di classifica così drammatica, anche i piccoli passi servono a raggiungere l’obiettivo.

Il nuovo modulo ha comunque funzionato, soprattutto in difesa visto che i rosa non hanno subito mai le avanzate dei toscani.

La cronaca. Formazioni della viglia confermate, Novellino si affida al 4-1-4-1, con Vazquez falso nueve e una schiera di trequartisti alle spalle. Nell’Empoli Maccarone e Pucciarelli in avanti. Squadre che si studiano nella prima fese di gara, il Palermo cerca di adattarsi al nuovo modulo. I rosa provano a giocare su Vazquez che deve però capire il suo nuovo ruolo. 13’ buona azione del Palermo, Quaison mette in mezzo per Vazquez che conclude dalla distanza, palla deviata in angolo.

Il Palermo prende iniziativa e Quaison di testa dopo un bell'assist di Trajkovski, riscalda i guantoni di Skorupski. Al 26’ risposta Empoli, palla in mezzo di Mario Rui per Pucciarelli che di testa alza sopra la traversa. Mancano idee concrete in avanti ad entrambe le compagini che non giocano un gran calcio. I rosa hanno una buona chance su punizione, ma Trajkovski spara in curva. 45’ bella palla per Hiljemark che tira al volo e palla che non inquadra la porta. Finisce 0-0 un primo tempo avaro di occasioni.

Ripresa, entra Lazaar al posto di Pezzella. Maccarone ci prova dalla distanza, palla bloccata a terra da Sorrentino. Intanto Zielinski conclude in porta ma Struna si immola e salva. La gara continua ad essere noiosa, a tratti inguardabile. Punizione golosa per il Palermo, ma Trajkovski alza sopra la traversa, palla sprecata. Al 71’ l’Empoli si fa vivo con un colpo di testa di Maccarone che finisce di poco alto, il Palermo tira un sospiro di sollievo. Manca la cattiveria ai rosanero che non riescono ad essere concreti in avanti. Al 78’ il Palermo ha la palla per il vantaggio, torre per Struna che da ottima posizione alza di sinistro. Entra intanto Bentivegna al posto di Quaison. Jajalo ci prova da fuori area e palla che si perde a lato. 0-0 finale, brutta gara.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X