stampa
Dimensione testo

Calcio

Home Sport Calcio Palermo-Juventus, Allegri: Zamparini? E' focoso, va preso per quel che è...
SERIE A

Palermo-Juventus, Allegri: Zamparini? E' focoso, va preso per quel che è...

L'allenatore bianconero inquadra la trasferta in Sicilia: "Il Palermo viene da una buona partita e troveremo 30-40 mila persone che lo spingeranno a batterci"

TORINO. "Zamparini è un presidente simpatico, va saputo ascoltare". Il tecnico della Juventus, Massimiliano Allegri, liquida così le affermazioni del presidente del Palermo, prossimo avversario dei bianconeri, sulla gestione dell'ex Dybala.

"È un presidente abbastanza focoso, basta vedere gli allenatori che ha allontanato - aggiunge l'allenatore juventino nella consueta conferenza stampa della vigilia -. Fa parte del personaggio va preso per quel che è...".

"Domani abbiamo una partita molto molto molto difficile...". Massimiliano Allegri, inquadra così la trasferta della sua Juventus in Sicilia. "Il Palermo viene da una buona partita - sottolinea il tecnico bianconero nella conferenza stampa della vigilia - e troveremo 30-40 mila persone che lo spingeranno a batterci, perché battere la Juventus è sempre importante. Bisogna affrontare la partita con la giusta grinta e tecnica. Non bisogna abbassare la tensione, anche perché in campionato siamo indietro. Prima della sosta di Natale dobbiamo dare continuità agli ultimi risultati, altrimenti rimaniamo nel limbo del 5-6 posto e questo non va bene".

"La Juve deve diventare una squadra importante a livello europeo. E' questo che voglio, perché rimanere ristretti al campionato italiano non mi piace". Così il tecnico della Juventus, Massimiliano Allegri, alla vigilia della trasferta contro il Palermo. "Non è una questione di moduli - aggiunge in conferenza stampa -: le grandi squadre europee hanno giocatori con grandi qualità tecniche ed alla fine è quello che fa la differenza. L'obiettivo deve essere quello di continuare a crescere a livello Europeo con il lavoro, la voglia, l'entusiasmo di continuare a migliorarsi in allenamento come in partita".

Secondo mister Allegri, infatti, "l'obiettivo non è vincere il campionato o arrivare tra i primi tre. Può essere considerato un obiettivo grande, ma se rapportato con il calcio europeo è piccolo. Società, squadra e tifosi devono avere questa ambizione: un conto è il confronto in campionato, un altro la Champions League".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X