SERIE A

Cesena e Palermo non si fanno male
Finisce 0 a 0 tra tanta noia e sbadigli

di
Un punto a testa per le due squadre. Partita noiosa con zero occasioni da gol

CESENA. Cesena-Palermo è sicuramente candidata ad essere una delle partite più noiose di questo campionato. Finisce 0-0 al Manuzzi, una gara decisamente poco esaltante, con pochissime occasioni da gol, con il Palermo poco pimpante e le due difese che hanno fatto sicuramente una delle migliori prestazioni stagionali. Un punto che permette ai rosanero di avvicinarsi sempre più alla quota della matematica salvezza, i romagnoli invece continuano a sperare anche se non è affatto facile. Ad ora di pranzo le due squadre è come se fossero già sazie, Vazquez e Dybala non hanno mai inciso, e per larghi tratti è quasi sembrata una partita di fine campionato.

Spettatori non paganti i due portieri, disimpegnati per quasi l’intero corso della contesa. Sugli scudi – sponda rosanero – Rigoni e Vitiello, gli unici ad avere dato una scossa ai propri compagni. Il Palermo porta comunque a casa un altro punto che smuove la classifica e che permette ai rosanero di continuare a planare nelle parti tranquille della classifica. Con la salvezza ormai acquisita e l’Europa irraggiungibile, il Palermo può adesso iniziare una sorta di secondo campionato, in cui dovrà valorizzare i giovani e iniziare a porre le basi per la prossima stagione. La cronaca: Iachini passa alla difesa a quattro, torna Vitiello, in mezzo non c’è Maresca, ma Jajalo. Nel Cesena il pericolo numero uno si chiama Defrel. Primo minuto, Dybala la mette in mezzo ma Barreto non ci arriva per un soffio. I rosa hanno in mano il filo della partita, Cesena che si difende. Intanto Vitiello salva su Defrel che era tutto solo in area rosanero, intervento provvidenziale. La gara non è esaltante, il Cesena non spinge tanto, il Palermo cerca il dialogo tra Vazquez e Dybala. 25’ bella girata di Dybala dalla distanza, palla però che non impensierisce Leali. Il terreno sintetico penalizza i movimenti dei rosanero, giocatori di maggiore qualità.

Al 35’ ci prova Quaison, palla alta, da buona posizione. Primo tempo che si chiude con pochissime occasioni e tanto equilibrio. Ripresa, nessun cambio per i due tecnici. 48’ Defrel prova a fare male, deviazione e palla in angolo. Partita che scorre senza tantissime emozioni, Cesena impaurito, Palermo poco vivace. 57’ Jajalo sguscia in area e mette in mezzo, Dybala arriva in ritardo. Iachini cambia, dentro Maresca al posto di un buon Jajalo. La gara non decolla e Iachini inserisce anche Belotti al posto di Quaison. Ritmi molto bassi, il Palermo giochicchia mentre il Cesena si affida solo all’estro di Brienza. Finisce 0-0, brutta partita.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X