stampa
Dimensione testo

Calcio

Home Sport Calcio Iachini: “Col Parma partita difficile, mi diverto di più vincendo così"
PALERMO

Iachini: “Col Parma partita difficile, mi diverto di più vincendo così"

di
Il tecnico: "Col Parma partita giocata sul filo. Peccato per l'ingenuità che ha portato al gol di Palladino"

PALERMO. Non è stato il miglior Palermo di stagione, anzi. La squadra di Iachini è andata in difficoltà e, anche se può sembrare un paradosso, per certi versi i rosa sono andati più in soggezione contro questo Parma rispetto alla sconfitta per 0-4 con la Lazio. Alla fine Iachini può tirare un sospiro di sollievo, facendo emergere il carattere della squadra.

“Mi diverto di più in questo tipo di partite che in quelle in cui si vince più facilmente. Sono queste le gare che poi fanno la differenza. Sapevamo che poteva essere una partita difficile contro una squadra esperta. Venivano da un ritiro e ci siamo passati anche noi. Per loro era una partita importante, quasi da ultima spiaggia. Per noi, invece, non era stata una settimana facile. Ma i ragazzi sono stati bravi e hanno dato tutto. Peccato per l’ingenuità che ha portato al momentaneo pareggio. È stata una partita giocata sempre sul filo. Nel secondo tempo all’inizio non riuscivamo a chiudere come si deve e allora ho voluto cambiare tatticamente e la squadra ha ripreso a giocare col piglio giusto e a tornare in vantaggio. Poi dovevamo chiudere la partita in contropiede, perché queste gare vanno chiuse prima”.

La classifica adesso fa stare un po’ più tranquilli. “Alla fine abbiamo tirato via tre punti, perché la classifica ora è buona e si dà continuità ai risultati positivi”.

Chiave della gara è stato l’ingresso di Belotti nel momento di maggiore difficoltà dei rosa a inizio ripresa. “Il cambio di Belotti è stato un segnale dato alla squadra, ma ormai con la squadra ci conosciamo. Erano dei tipi di cambio che già facevo lo scorso anno”.

Parla pure il capitano Edgar Barreto, assoluto protagonista con un assist e il gol della vittoria. “La classifica comincia a sorridere e questo vuol dire che la strada è tracciata. Sappiamo però che non possiamo mai abbassare la guardia, perché altrimenti si torna a soffrire”. Il gol è dedicato al piccolo Matias, che lo accompagna come un’ombra anche davanti ai taccuini. Ma Barreto svela anche qualche aneddoto sul perfetto schema da calcio da fermo che ha portato al vantaggio dei rosanero. “Con Iachini ci soffermiamo tutti i venerdì sui calci di punizione. A dire il vero – spiega il capitano – questo schema lo abbiamo provato una sola volta con Maresca e Dybala. Ci siamo detti di riprovarlo in quel momento e la soluzione è riuscita alla perfezione”. Barreto, che non ci sarà sabato sera a Torino contro il Toro parla anche del suo futuro. “Sono contento del mio rendimento. Con tutte queste voci sul contratto a volte non è facile rimanere concentrati e rendere sul campo. Io ci sto un accordo definitivo”.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X