Posteggi abusivi a Palermo, ecco la mappa

Gli attivisti del M5S segnalano in rete le vie e le piazze «presidiate». Più di 700 i casi già scoperti. Orlando plaude all’iniziativa: «È una battaglia di civiltà»
Palermo, Archivio

PALERMO. Uno sciame brulicante fitto fitto che, messo sulla carta della città, oscura i toponimi. Dietro la legenda, i posteggiatori abusivi e la loro distribuzione capillare in strade e quartieri. Una città sulla città, centinaia di piccole icone poco graziosamente simili a scarabei o altri meno nobili insetti. C’è lo zu Giovanni che deve «campare la famiglia» e c’è la crew con le treccine, subappaltatori del parcheggio abusivo, che invece di fare reggae fanno tintinnare i marsupi con le monetine. E fischietti acuti come punte di coltello.
È un brivido inquietante quanto atteso, quello sulla mappa promessa e fatta al sindaco Leoluca Orlando dal Movimento 5 stelle. Certosina, assemblata attraverso le segnalazioni sul sito www.palermo5stelle.it o alla e-mail posteggiamoli@palermo5stelle.it, guarnite di descrizioni. Veri identikit. Tutto in rete, già dalle prime ore di questa mattina. Più di 700 i casi “scoperti”, su dati in continuo aumento che per il deputato Riccardo Nuti «non hanno ancora pretesa di scientificità, ma che aggiorneremo continuamente». Non ancora scientifici, ma ad alta interattività e di sicuro impatto visuale, per chi abbia avuto la sorte di vedere l’anteprima ieri e per tutti gli internauti a partire da oggi, per vederla basta cliccare qui: http://www.palermo5stelle.it/mappa-posteggiatori-abusivi/
ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X