Palermo, bimbo disabile dal Papa: al via una gara di solidarietà

L’associazione Livia Onlus raccoglie fondi per il viaggio. C’è già chi ha versato 100 euro. La madre: «La benedizione del Pontefice sarà una grande gioia»
Palermo, Archivio

PALERMO. Una grandissima gara di solidarietà per aiutare Rosario Giambrone, la moglie Monica Di Maria e il figlio disabile a raggiungere Roma per l’incontro con il Papa. In poche ore ieri sono arrivati a Ditelo a Rgs una valanga di mail e sms per sostenere la famiglia che è stata invitata da Papa Francesco commosso dalla lettera ricevuta dalla signora Di Maria. Come lei stessa ha raccontato in trasmissione, nei mesi scorsi aveva scritto al Santo Padre raccontandogli la sua drammatica storia. Monica vive nel quartiere Sperone a Palermo. Ha un figlio disabile, costretto a vivere su una sedia a rotelle.
In moltissimi hanno risposto all'appello lanciato ieri sul Giornale di Sicilia e hanno chiesto come poterli sostenere. Tra loro c'è anche la «Livia Onlus», l'associazione che promuove costantemente iniziative di solidarietà, assistenza sociale e socio-sanitaria, beneficenza, tutela dei diritti dei bambini e degli indigenti. D'intesa con Monica Di Maria, è possibile aiutare la famiglia attraverso il sito www.liviamorello.it andando sulla sezione «Livia onlus» e cliccando su "Come aderire": scelta la formula di pagamento si puo' fare il versamento. Importante è scrivere la causale: "Incontro con il Papa".



ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X