stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Palermo, beni per quattro milioni sequestrati a tre presunti mafiosi

Palermo, beni per quattro milioni sequestrati a tre presunti mafiosi

Palermo, Archivio

PALERMO. I carabinieri hanno sequestrato  beni per 4 milioni di euro a tre presunti mafiosi arrestati  nell'ambito dell'operazione Perseo del 2008. I provvedimenti  emessi dalla sezione misure di prevenzione del Tribunale di  Palermo sono nei confronti di Giuseppe Lo Verde, 57 anni,  ritenuto esponente della famiglia mafiosa di Tommaso Natale,  Giuseppe Perfetto, 57 anni, ritenuto uomo della famiglia mafiosa  di Corso Calatafimi che avrebbe gestito le estorsioni e Antonino  Freschi, 56 anni, anche lui per i militari esponente della  famiglia mafiosa di Villagrazia. A Lo Verde sono stati  sequestrati l'intero capitale sociale e i beni aziendali della  «Sicilcolor srl», un terreno a Palermo e 5 rapporti bancari. A  Perfetto, due abitazioni una a Palermo e una Pollina, un  magazzino a Palermo, due villette a Termini Imerese, un terreno  sempre a Termini, due auto e 10 rapporti bancari. Infine a  Freschi, tre imprese individuali a Palermo nel settore della  vendita all'ingrosso di giocattoli e di bigotteria, una quota  pari al 60% della società di vendita di giocattoli «Sud Ingrosso  & Co srl con sede a Palermo, una villetta e un appartamento a  Casteldaccia e 14 rapporti bancari. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X