stampa
Dimensione testo

Le navi, l’aula bunker e i due cortei In ventimila per ricordare Falcone

Da Civitavecchia con gli studenti arriveranno il presidente del Senato, Grasso, e il ministro dell’Istruzione, Giannini
Palermo, Archivio

PALERMO. Saranno ventimila gli studenti che il 23 maggio parteciperanno al XXII anniversario delle stragi di mafia di Capaci e via D'Amelio in cui persero la vita Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo, Paolo Borsellino e gli agenti delle loro scorte Rocco Dicillo, Antonio Montinaro, Vito Schifani, Agostino Catalano, Walter Eddie Cosina, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Claudio Traina.
Oltre millecinquecento fra ragazzi e docenti che arriveranno a Palermo bordo della nave della legalità, messa a disposizione dalla Snav. Assieme a loro viaggeranno, fra gli altri, il ministro dell'Istruzione Stefania Giannini, il presidente del Senato Pietro Grasso, il presidente della commissione antimafia Rosy Bindi, il presidente della Corte dei Conti Raffaele Squitieri, il procuratore nazionale antimafia Franco Roberti, il presidente della Rai Anna Maria Tarantola. Prima della partenza da Civitavecchia, il pomeriggio del 22 maggio, riceveranno il saluto del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. La manifestazione è stata organizzata dal ministero dell'Istruzione in collaborazione con la Fondazione Giovanni e Francesca Falcone.

UN SERVIZIO NELLE PAGINE DEL GIORNALE DI SICILIA OGGI IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X