stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Crolli nel centro storico di Palermo, si allarga la maxi inchiesta

Crolli nel centro storico di Palermo, si allarga la maxi inchiesta

Palermo, Archivio

PALERMO. Potrebbe a breve superare i  duemila indagati l'inchiesta della Procura di Palermo sugli  immobili a rischio crollo nel centro storico. Per circa 1.200  proprietari di palazzi segnalati dal Comune come pericolanti i  pm hanno già chiuso l'inchiesta. Ma la lista degli indagati va  allungandosi con il proseguire dell'attività di monitoraggio dei  magistrati.     Un lavoro di prevenzione, quello della Procura, a cui si  aggiungono le indagini per i crolli: due nelle ultime settimane.  Dopo quello dell'edificio di piazza Garraffello, alla Vucciria,  ieri è venuto giù un immobile di via Cappuccinelle. Per la  Vucciria sono state iscritti nel registro degli indagati in 10,  mentre per l'ultimo episodio si procede ancora a carico di  ignoti.     Inizialmente gli edifici inseriti nell'area rossa, quella per  cui sono necessari interventi immediati, erano circa 300.  L'avvio delle indagini e i sequestri di 106 edifici hanno  indotto alcuni proprietari a procedere coi lavori di messa in  sicurezza. Al momento nella lista nera ci sarebbero 228 edifici.   

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X