stampa
Dimensione testo

Amministrative 2022

Home Amministrative 2022 A Palermo Pd primo partito, segue FI, M5S in calo, successo di Fratelli d’Italia
LO SPOGLIO

A Palermo Pd primo partito, segue FI, M5S in calo, successo di Fratelli d’Italia

amministrative 2022, Palermo, Amministrative 2022
Le preferenze dei candidati sindaco

Al termine di un conteggio infinito, ma con un risultato ormai acquisito da tempo, si conferma netta la vittoria al primo turno del neo sindaco di Palermo del centrodestra, Roberto Lagalla. In base ai dati forniti dal Comune relativi a tutte le 600 sezioni, si è attestato al 47,63%, con 98.448 preferenze. Il candidato sindaco del centrosinistra, Franco Miceli, al 29,55%, con 61.083 voti. Il candidato di Azione di Calenda e di +Europa, Fabrizio Ferrandelli, è al 14,22%, con 29.389 voti. Rita Barbera 4,39%, Francesca Donato 3,15% e Ciro Lomonte 1,05%.

Pd è il primo partito a Palermo con l’11,61% delle preferenze nel capoluogo dove il vero vincitore è stato l’astensionismo: ha votato il 41,85% degli aventi diritto. E’ seguito da Forza Italia con l’11,29% dove ci sono i candidati più votati: Caterina Meli con 3098 preferenze, Ottavio Zacco 3290, Salvatore Inzerillo 2496. Tra questi, tutti pupilli del deputato regionale Edy Tamajo, potrebbe venir fuori il prossimo presidente del consiglio comunale. Sinistra comune che alle scorse comunali aveva il 6,9%, parte attiva dell’amministrazione comunale guidata da Leoluca Orlando, si riduce al 4,27% e non manda nessun consigliere a sala delle Lapidi.
Il M5s che nel 2017 aveva ottenuto il 13,08% dimezza i voti e ottiene il 6,46%. Fratelli d’Italia ottiene un grande successo superando il 10% dei voti con Francesco Scarpinato che ottiene 2521 preferenze (anche lui potrebbe essere candidato alla presidenza del consiglio comunale) mentre Prima l’Italia si ferma al 5,21% superando di poco la soglia per mandare qualche consigliere in Comune. Successo anche della Dc di Totò Cuffaro che arriva al 5,6% surclassando l’Udc che si ferma al 3.77%. La lista Lavoriamo per Palermo, che contiene gli ex consiglieri di Italia viva che hanno appoggiato Lagalla, al contrario di quanto sostenuto da Matteo Renzi, ottiene il 9,28%. Successo per la lista che appoggiava il candidato sindaco Fabrizio Ferrandelli “Azione con Calenda Ferrandelli sindaco + Europa» che ottiene l’8,1%. La lista Progetto Palermo, in cui si è candidato anche Franco Miceli aspirante sindaco per l’area progressista, in cui erano candidati anche ex Orlandiani, ottiene il 6,12%

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X