Intervento dei cani-bagnino a Mondello, salvate madre e figlia

PALERMO. Nuovo intervento dei cani-bagnino, questa mattina a Mondello. Madre e figlia sono state salvate in acqua da tre labrador Kira, Otto e Teo, che fanno parte dell’unità cinofile della scuola italiana cani salvataggio, in squadra con due bagnini della guardia costiera ausiliaria ed della Società Italo belga.

Le due donne palermitane E. V., di 42 anni, e la figlia G.L.V. , di dieci, non riuscivano a tornare a riva, perché la corrente le stava trascinando al largo. Le bagnati si erano aggrappate alle cime delle boe galleggianti, ma la risacca era talmente forte che è stato necessario l’intervento di soccorso.

La madre è stata portata a riva dal labrador Otto e la figlia in braccio da un bagnino. I cani addestrati dalla scuola italiana di salvataggio, solo dall'inizio della stagione balneare, hanno salvato 10 vite umane in tutta Italia. Nei mesi di luglio ed agosto sono in campo circa 300 unità cinofile su molte spiagge italiane, che operano sempre sotto il diretto coordinamento della guardia costiera e sempre più spesso in stretta sinergia con tutti gli altri operatori di sicurezza balneare.

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X