Calcio Balilla, una passione che non tramonta

Tra i divertimenti estivi c'è anche il tennis da spiaggia e il tappeto elastico
Palermo, Archivio

PALERMO. «L'estate sta finendo...», qualcuno forse canta già, ma mentre agosto volge al termine, le spiagge non smettono di essere la meta preferita di palermitani e non. Percorrendo il litorale di Capaci, metro dopo metro, intrattenimenti «fai da te» o offerti dagli staff d'animazione delle spiagge attrezzate, continuano a coinvolgere bagnanti di ogni età.

«Danza Kuduro»
Tormentone dell'estate, «Danza Kuduro» è uno dei brani che invadono l'aria della spiaggia di Capaci. Vanessa Fammiano e Teresa Pianese, ballando sulla sabbia seguendo l'esempio di animatori ballerini, raccontano: «Da Napoli, ogni estate, veniamo in Sicilia per le vacanze e il divertimento non manca mai».

Tappeto elastico
Per lo svago anche dei più piccoli, molti degli stabilimenti balneari lungo il litorale di Capaci si sono provvisti di un'area «mini-club», dove i ragazzi hanno la possibilità di interagire e divertirsi. È ciò che fanno le piccole Costanza e Chiara Santomauro, Carlotta Oliva e Alice Diarrassouba, che giocano sul tappeto elastico. «Si divertono e noi siamo tranquilli perché sono costantemente controllati», affermano i genitori.

Calcio Balilla
Nell'era dei giochi elettronici e dei social network, il mito del Calcio Balilla sembra continuare ad appassionare gradi e piccoli. Le sfide tra amici, anche in spiaggia, non smettono di divertire. Accade anche per Gaetano Tusa, Marco Censoplano e Salvatore Amato: «Tra un bagno e l'altro, in spiaggia ci divertiamo anche così».

Tennis da spiaggia
Sulla battigia, c'è spazio anche per una partita sotto il sole muniti delle tipiche racchette da spiaggia. Francesco Buscarini giunge da Milano e sceglie proprio il tennis da spiaggia per divertirsi in compagnia della figlia Laura: «Vengo ogni estate in Sicilia per trascorrere le vacanze con mia figlia, e in questi luoghi ritrovo la stessa bellezza».

Partita a bocce
È noto come un passatempo per i meno giovani, ma sembra che in spiaggia anche i più piccoli si divertano con il lancio delle bocce. Tracciata nella sabbia la simbolica linea che segna l'inizio del campo da gioco, Davide e Samuele Majone con Salvatore Catania, si sfidano divertendosi nel vedere chi lancerà la palla più vicina al boccino colorato, monitorati dai papà che spiegano loro le regole. «È divertente», commentano.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook