stampa
Dimensione testo

Sport

Home Video Sport Palermo capitale del badminton, due squadre ai nastri di partenza in Serie A

Palermo capitale del badminton, due squadre ai nastri di partenza in Serie A

Se nello sport più seguito per antonomasia, il calcio, dal 2017 il Palermo milita tra le serie D, C e B, esiste una disciplina sportiva nella quale il capoluogo siciliano eccelle. Si tratta del badminton, dove, quest'anno, in serie A, su dieci squadre, ben due saranno palermitane.

"A fine febbraio faremo l'esordio in serie A a Malles in Trentino - spiega Paolo Caracausi, presidente A.S.D. Piume D'argento - quest'anno, insieme alla Piume D'argento, che da undici anni milita in serie A, ci sarà anche la Città di Palermo. Con le nostre due squadre su dieci partecipanti al campionato speriamo di avere dei buoni risultati". L'anno scorso, la squadra di Caracausi si è classificata ai play off, chiudendo il campionato di serie A con una quarta posizione.

Simile al tennis, il badminton è uno sport antichissimo. "Si gioca al chiuso - spiega Caracausi - con una racchetta un po' più piccola di quella da tennis e il volano, una pallina con le piume".

Nato in India, si presume venne importato in Europa da alcuni ufficiali inglesi. Secondo alcuni studiosi, il nome deriverebbe proprio dal castello Badminton House, il luogo in cui si giocò per la prima volta. Dal 1992 è sport olimpico.

"Molta gente se ne ricorda perché ci ha giocato da bambino - continua il
presidente della A.S.D. Piume D'argento - non è molto seguito ma in tanti lo praticano". In Sicilia sono 31 le società sportive associate alla federazione Italiana di Badminton.

"È uno degli sport più veloci che esistano - conclude - anche se il volano sembrerebbe volare piano in realtà non è così. Il badminton è persino più veloce del tennis".

© Riproduzione riservata

TAG:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X