stampa
Dimensione testo

Sport

Home Video Sport Auto storiche tra i siti Unesco, è partito da Palermo il Giro di Sicilia

Auto storiche tra i siti Unesco, è partito da Palermo il Giro di Sicilia

PALERMO. Tra migliaia di appassionati e spettatori che hanno affollato il "salotto" di Palermo, ha preso il via ieri sera l'edizione 2016 del Giro di Sicilia.

Le auto storiche, provenienti da tutto il mondo, sono partite da via Libertà, per poi proseguire lungo il percorso Arabo-normanno, di recente riconosciuto Patrimonio Unesco, dunque passaggio davanti alle cattedrali di Palermo e Monreale. Per poi proseguire in direzione Alcamo, Trapani e Marsala.

Oggi sarà la volta di Campobello di Mazara alle 9.41, alle 12.30 passaggio alla Scala dei Turchi di Realmonte e subito dopo Agrigento per ammirare la Valle dei Templi, la tappa chiuderà ad Enna.

La terza tappa sarà segnata dall'avvio mattutino all'Autodromo di Pergusa e poi dai passaggi a Modica (h.13.05) e Ragusa Ibla (h.14.30) e poi ancora, nel pomeriggio, Caltagirone (h.16.31) a piazza Municipio e Piazza Armerina alle 17.20 per la visita ad un altro capolavoro inserito nella World Heritage List: la Villa Romana del Casale.

Domenica, per l'ultima giornata del Giro, le vetture attraverseranno l'entroterra da Enna, passando da Sperlinga, Gangi, Geraci Siculo e Castelbuono fino a raggiungere nuovamente la costa nord alle 12.30 arrivando a Cefalù e completando i passaggi dal circuito Arabo-Normanno, poco dopo il «museo viaggiante» sarà a Floriopoli per respirare nuovamente i fasti della gloriosa Targa Florio, chiusura a Cerda alle 13.30 nella piazza principale del Comune.

immagini di Salvatore Militello

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X