stampa
Dimensione testo

A Palermo nasce la prima app gratuita sulla talassemia: "Un aiuto valido per il paziente"

Nasce a Palermo su iniziativa dell’Associazione Piera Cutino e dell’Azienda Ospedali riuniti Villa Sofia Cervello, InFormaTal, la prima app gratuita al servizio di chi lotta contro questa malattia. La nuova applicazione è stata presentata oggi nel corso di una conferenza stampa a CasAmica al Campus di Ematologia dell’Ospedale Cervello.

L'app rappresenta uno strumento utile per accedere in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo ai propri dati clinici, in caso di urgente trasfusione o di altro problema di salute e si è lontani per lavoro o per vacanza dal proprio centro di talassemia di riferimento.

"Il paziente può avere sempre a disposizione nel suo cellulare i dati clinici, ciò riduce o elimina le barriere della comunicazione. Il paziente in qualsiasi parte dell'Italia si trovi ha con se le sue informazioni, cosa molto utile".

Ogni paziente seguito al Campus di Ematologia “Cutino” potrà scaricare la app, ricevere le credenziali per il primo accesso e consultare in assoluta sicurezza la sua cartella clinica. La app servirà anche a prenotare, anche per chi non è paziente del Campus di ematologia dell’Ospedale Cervello ed è portatore sano o per le coppie a rischio talassemia, una serie di servizi offerti dal Campus quali il test del portatore sano, per la celocentesi e per prenotare una camera presso la struttura ricettiva CasAmica, oltre a fornire tutta una serie di notizie utili sulla talassemia.

Per il test, che è gratuito, si potrà scegliere via app il giorno e la fascia oraria nei quali effettuarlo, ricevendo poi un messaggio quando il referto è pronto.

Nel video: Pietro Greco, direttore sanitario Ospedale Cervello; Prof Aurelio Maggio, direttore campus Ematologia Cutino.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X