stampa
Dimensione testo

Politica

Home Video Politica Palermo, Salvini torna ai Rotoli: "Nuove sepolture entro la primavera. Elezioni? Provo a unire la coalizione"

Palermo, Salvini torna ai Rotoli: "Nuove sepolture entro la primavera. Elezioni? Provo a unire la coalizione"

Dopo oltre 4 mesi Matteo Salvini torna al cimitero dei Rotoli di Palermo. "Dopo un anno e mezzo di vergogna e sofferenza, non riuscire a fornire degna sepoltura, ritengo sia indegno in una città come Palermo, nel 2022. L'obiettivo è che entro i prossimi tre mesi, quindi in primavera, scompaiano questi tendoni della vergogna e che centinaia di bare trovino finalmente degna sepoltura", ha detto.

Il leader della Lega era già stato in visita al cimitero lo scorso 22 ottobre, il giorno prima dell'udienza del processo Open Arms. Ma l'emergenza non è passata e ci sono ancora 933 bare in deposito, in attesa di sepoltura.

Ad accogliere Salvini era presente anche il consigliere comunale leghista Igor Gelarda, che ieri ha annunciato l'arrivo di due milioni di euro, previsti in finanziaria nazionale con un emendamento presentato dalla Lega. La somma sarà destinata alla costruzione di nuovi loculi per la sistemazione delle bare in deposito.

"Sono tornato la seconda volta con due milioni di euro destinati alla città - ha sottolineato Salvini - conto di tornare la terza volta a lavori conclusi e quindi di occuparmi finalmente di altro. Se il processo di Palermo mi permette di dare una risposta concreata ai cittadini, sono contento di avere risolto il problema", conclude Salvini.

Verso le elezioni

La tappa palermitana è stata per Matteo Salvini anche l'occasione per incontrare in un hotel il leader di Fi in Sicilia Gianfranco Miccichè, e l'ex presidente della Regione e fondatore del partito autonomista Raffaele Lombardo. Al centro del confronto le elezioni amministrative e le regionali. "Stiamo lavorando per l'unità del centrodestra ci sono tanti nomi in campo, non abbiamo ancora trovato una sintesi ma uniti vinciamo", ha detto Salvini ai cronisti dopo la visita nel cimitero dei Rotoli. "Palermo? Avrà il suo candidato sindaco di centrodestra unitario, l'obiettivo è vincere".

Poi ha aggiunto: "Abbiamo le liste pronte sia al Comune di Palermo sia alla Regione Siciliana, rimangono pochissimi spazi. Sui nomi dei candidati lasciatemi un po' di tempo, il centrodestra vince là dove è unito. So che qui ci sono un po' di bisticci e di diversità di vedute: Musumeci, la Meloni, Lombardo, Forza Italia. Provo a fare sintesi".

A chi gli ha ricordato che il governatore Nello Musumeci è già in campo col sostegno di Fratelli d'Italia, Salvini ha risposto: "Lui è il governatore in carica e deve fare bene il suo lavoro in questi mesi: poi sul prossimo candidato decideremo tutti insieme".

Video di Marcella Chirchio

© Riproduzione riservata

PERSONE:

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X