stampa
Dimensione testo

Politica

Home Video Politica Comitato sulla sicurezza a Palermo, Orlando: "Draghi si faccia sentire in Europa sui migranti"

Comitato sulla sicurezza a Palermo, Orlando: "Draghi si faccia sentire in Europa sui migranti"

Si è svolto stamattina a Palermo il Comitato Nazionale di Pubblica Sicurezza presieduto dal ministro dell'Interno Luciana Lamorgese. In questa occasione il sindaco del capoluogo, Leoluca Orlando, ha lanciato un appello affinché il premier Mario Draghi faccia sentire la sua voce in Europa sull'emergenza dei flussi migratori. Il sindaco ha anche ringraziato il ministro Lamorgese per l'attenzione rivolta ai Comuni in difficoltà finanziaria con l'istituzione di un tavolo tecnico politico. Fari puntati anche sull'emergenza degli incendi che negli ultimi giorni hanno devastato la Sicilia. Infine la promozione di una campagna si sensibilizzazione al vaccino contro il Coronavirus, soprattutto dopo gli aumenti dei contagi registrati nelle scorse settimane.

"È fondamentale che il premier Draghi faccia valere la propria autorevolezza in campo europeo sul tema dei flussi migratori, valorizzando in questo modo lo straordinario impegno di accoglienza e di rispetto per le vite umane da parte delle autorità e comunità italiane in prima fila su questo fronte", ha detto Orlando.

Il sindaco ha anche ringraziato il ministro Lamorgese "per aver scelto per la prima volta la città di Palermo e la Sicilia per il tradizionale comitato di sicurezza e ordine pubblico". Dopo aver messo in evidenza le criticità finanziarie dei comuni siciliani, Orlando ha espresso il suo apprezzamento al ministro Lamorgese per l'istituzione di un tavolo tecnico politico che coinvolge i comuni, il governo e la Regione siciliana.

A proposito dell'emergenza incendi, che in questi giorni stanno devastando l'Isola, il sindaco Orlando ha detto: "Serve un tavolo tecnico di prevenzione degli incendi se vogliamo evitare una vera e propria industria del fuoco, alimentata da speculazioni e vendette, Inoltre serve un sistema di incentivi per gli agricoltori affinché possano coltivare i terreni incolti".

A margine del suo intervento, ha virato sulla questione della pandemia di Coronavirus e dell'aumento dei contagi che negli ultimi giorni hanno messo la Sicilia a rischio "zona gialla" e, quindi, ulteriori restrizioni per far fronte all'emergenza che sembra non diminuire di intensità. Pertanto ha suggerito la promozione di "una campagna che ricordi quanto il vaccino non sia solamente importante per la salute ma anche conveniente per le attività economiche".

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X