stampa
Dimensione testo

Multimedia

Home Video Multimedia Ecco la nuova hall arrivi all'aeroporto Falcone-Borsellino - Video

Ecco la nuova hall arrivi all'aeroporto Falcone-Borsellino - Video

PALERMO. E' stata inaugurata nell'aeroporto palermitano ''Falcone-Borsellino'' la nuova hall arrivi. Si tratta di un'area di 3 mila metri quadrati racchiusa da una grande vetrata fronte mare realizzata utilizzando materiali e componenti tecnici innovativi a cominciare dagli impianti, di climatizzazione e illuminazione con 330 lampade a led.

La nuova hall è dotata di un bar di 200 metri quadri, 12 box rent a car e 8 punti informativi. È presente anche un'area gioco dedicata ai più piccoli. I lavori, completati con due mesi di anticipo rispetto alla tabella di marcia, sono stati avviati a febbraio scorso.

A tagliare il nastro il sindaco di Palermo Leoluca Orlando, il presidente della Gesap Fabio Giambrone, l'ad di Gesap Giuseppe Mistretta, il vicepresidente dell'Ars Giuseppe Lupo, il presidente dell'Enac Vito Riggio e tra gli altri i sindaci di Cinisi e Ventimiglia. "Abbiamo consegnato la nuova hall con 70 giorni di anticipo - ha detto Giambrone - questo è stato possibile grazie a un lavoro di squadra, ai conti in ordine e alle attività di rilancio dell'aereoporto avviate in questi anni Per la prima volta le attività di progettazione sono state realizzate utilizzando le professionalità interne della Gesap".

"I lavori per la nuova hall arrivi si erano bloccati nel 2009 e i ritardi sono stati recuperati. Questo dimostra che i ritardi accumulati negli aeroporti siciliani possono essere recuperato se si ha la competenza tecnica e professionale che noi richiediamo", ha detto il presidente dell'Enac Vito Riggio. Per Riggio la realizzazione in anticipo "è di buon auspicio per i lavori (investimenti per 75 milioni) che la Gesap deve realizzare in questo quadriennio. Mi auguro che incoraggiati da questo risultato positivo si parta per recuperare - ha aggiunto - quel 50% di programmi non realizzati a Palermo e Catania".

La nuova area messa a disposizione dei passeggeri in arrivo (prima la hall era concentrata in poche centinaia di metri quadrati, con una sola possibile uscita) ha permesso di creare tre uscite, prevista anche una terza sala check-in che sarà attivata entro la fine dell'anno. Negli ultimi tre anni i lavori di ristrutturazione e ammodernamento dello scalo palermitano sono andati avanti senza sosta.

Dalla nuova viabilità arrivi e partenze all'ampliamento del piazzale aeromobili, alla realizzazione della nuova palazzina direzionale. All'interno del terminal, ci sono otto nuove scale mobili a risparmio energetico che hanno sostituito i vecchi impianti. Dopo l'apertura della nuova sala dedicata ai passeggeri a ridotta mobilità (PRM) e della nursery, è stata aperta una nuova sala controlli di sicurezza (700 metri quadrati che prima ospitavano uffici) con ulteriori quattro varchi; sostituita la porta scorrevole della hall commerciale (terrazza) con una circolare che assicura il mantenimento del clima interno.

In fase di definizione anche uno spazio che ospiterà una cappella multireligione. Spazio anche alla musica e all'arte. Da dicembre, nella sala imbarchi è stato sistemato un pianoforte e messo disposizione di tutti i passeggeri in transito, mentre da pochi mesi sono state installate due fedeli riproduzioni di reperti provenienti dal museo archeologico regionale Antonio Salinas, che raffigurano la Metopa da Selinunte e la Pietra di Palermo.

Immagini di Marcella Chirchio

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X