stampa
Dimensione testo

Economia

Home Video Economia Bollette, un panificatore di Palermo: «Ho pagato 20 mila euro, non 80. Quello che era giusto legalmente»

Bollette, un panificatore di Palermo: «Ho pagato 20 mila euro, non 80. Quello che era giusto legalmente»

“Ho pagato solo parte delle mie bollette, solo quelle che legalmente mi spettavano, quindi su 80 mila euro ne ho pagati 20 mila. Non mi abbasso alla speculazione”. A parlare è Gioacchino Quartararo, panificatore di Palermo.

Quartararo ha deciso – supportato da alcuni avvocati – di non voler pagare alcune bollette esorbitanti arrivate da luglio in poi. “Non mi faccio ingannare da loro – dice Quartararo – a tutti dico di non pagare, perché stiamo facendo il loro gioco, il gioco di queste aziende energetiche. Se mi dovessero staccare la corrente sono già pronto con un generatore per alimentare la mia azienda, non ho nessun problema. Non mi piego, farò da me con il generatore di corrente”.

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X