stampa
Dimensione testo

Economia

Home Video Economia Al via a Palermo Expocook 2022, la fiera del gusto: «Un traino per il turismo», dice Armao

Al via a Palermo Expocook 2022, la fiera del gusto: «Un traino per il turismo», dice Armao

Una kermesse che porterà a Palermo il gotha della ristorazione. E che finisce per diventare un modello per i progetti di sviluppo economico della Sicilia incentrati sul settore enogastronomico. Oggi alla presentazione di Expocook 2022, la fiera del gusto ideata e organizzata da Fabio Sciortino per il sesto anno consecutivo, il vicepresidente ed assessore all'Economia della Regione, Gaetano Armao, ha indicato la via per la crescita di un'Isola «che aveva davanti a sé grandi prospettive di ripresa prima dello scoppio della guerra in Ucraina».

La strada maestra è quella di potenziare l'offerta turistica della Sicilia proprio attingendo al grande patrimonio enogastronomico, «che può fare da traino al fianco dei beni unici che possediamo sotto il profilo naturalistico e sotto quello culturale», ha detto l'assessore all'Economia, che ha poi prestato attenzione alle proposte di iniziative legislative per l'istituzione di itinerari del gusto provenienti dai due parlamentari regionali presenti, Mario Caputo e Vincenzo Figuccia.

È stato un antipasto di quello che arriverà nei giorni di Expocook la conferenza che si è tenuta oggi al Centro fieristico Giotto, a due passi dalla circonvallazione, nella zona di via Galileo Galilei. La stessa location che ospiterà la rassegna  dal 9 al 12 maggio, quando espositori di tutta Italia riempiranno gli stand per fare di Palermo il centro attrattivo del settore della ristorazione. Numerosi i momenti di interesse, dal campionato del mondo di pizza a squadre, una novità assoluta nel mondo del food, al challenge individuale della pizza, ai cooking show con chef qualificati del calibro di Heinz Beck, tristellato della Pergola di Roma, oppure Enrico Derflingher, Rocco Pozzulo, Govanni Porretto, Natale Giunta o il pastry chef campione del mondo Giuseppe Amato.

«Il mondo della ristorazione - dice Fabio Sciortino - non potrà disertare questa rassegna. Mai come quest’anno abbiamo curato ogni dettaglio per offrire al pubblico un panorama completo. Ci sono già prenotazioni da tutta Italia e dall’estero. Appuntamento al 9 maggio».

«Da anni - ha commentato il sindaco di Palermo Leoluca Orlando, che ha inviato un saluto all’organizzatore Sciortino - Expocook costituisce un momento importante per la vita della città. La ricchezza agroalimentare è sicuramente una delle risorse straordinarie di Palermo, della nostra regione e dell'intero Paese. E questa manifestazione contribuisce, in tal senso, allo sviluppo della nostra realtà e conferma, grazie alla presenza di molti chef provenienti da tutto il mondo, la grande attrattività internazionale di Palermo». Tesi confermate dai due assessori comunali presenti alla conferenza di presentazione, Cettina Martorana (Attività economiche) e Toni Sala (Patrimonio), e dal presidente provinciale di Fipe-Confcommercio Antonio Cottone. Presenti anche i massimi rappresentanti del mondo degli chef, dei pizzaioli, dei pasticcieri, dei maitre, della scuola alberghiera e di altre importanti realtà regionali legate alla ristorazione e alla gastronomia.

Il programma definitivo sarà reso noto nei prossimi giorni, il sito di Expocook (https://www.expocook.org/) consente di prenotare la propria partecipazione agli eventi. L’ingresso è gratuito, previa prenotazione. L’ingresso al Centro fieristico dà sullo slargo all’incrocio fra le vie Galileo Galilei e Michele Pantaleone e piazza Rocco Chinnici. La zona è quella del grande piazzale Lennon noto ai più con il nome di piazzale Giotto.

Nel video le interviste a Gaetano Armao e Fabio Sciortino.

 

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X