stampa
Dimensione testo

Economia

Home Video Economia Polo Meccatronica Valley a Termini Imerese, Musumeci: "Rilanciamo l'area industriale"

Polo Meccatronica Valley a Termini Imerese, Musumeci: "Rilanciamo l'area industriale"

Sorgerà a Termini Imerese il Polo Meccatronica Valley, un incubatore di imprese che accoglierà, in oltre 4 mila metri quadrati di superficie di cui 3.260 mq coperti e distribuiti in tre corpi, 31 imprese, tra cui 12 start-up, e cinque aziende del Nord Italia provenienti da Lombardia, Toscana e Trentino Alto Adige.

Termini diventa così il cervello pulsante del Polo Meccatronica Valley, la rete d’impresa promossa dal Distretto produttivo della Meccatronica della Sicilia, alla quale Invitalia, Agenzia per lo sviluppo del ministero per l’Economia, ha affidato la gestione dell’incubatore realizzato e collaudato nel 2015 e ora pronto a partire.

La firma della convezione tra Invitalia e il Polo Meccatronica Valley è avvenuta nel corso di una cerimonia a Palazzo d’Orleans, sede della Presidenza della Regione siciliana, alla presenza del presidente della Regione Nello Musumeci, dei componenti della giunta e di una delegazione delle imprese fondatrici del Polo Meccatronica Valley. A consegnare le chiavi della struttura al presidente del Polo, Antonello Mineo, è stato Gabriele Visco, responsabile per Invitalia dell’incubatore. Presenti all’iniziativa alcuni dei partner del Polo Meccatronica Valley: Ico Valley insieme a Confindustria Ivrea, Siderpali del gruppo Mitas, Cio Club e It manager, We Start, Consorzio sit, Upi e Digital Magic.

La mission del polo è la creazione a medio termine di una piattaforma di innovazione diffusa e condivisa, aperta al contributo degli operatori economici, delle amministrazioni pubbliche, degli ordini professionali e delle università. Il progetto mira a sostenere l’ecosistema dell’imprenditorialità siciliana, con l’obiettivo di generare sviluppo economico e occupazione nelle filiere industriali innovative. Sette le direttrici tematiche: Industria 4.0, Start up incubatore/acceleratore, efficientamento energetico, Sos Covid, Smart cities, Laboratorio comune, Formazione.

«La pandemia ci ha fatto comprendere la necessità di creare un contesto - ha detto Mineo - in cui le aziende di Meccatronica potessero favorire un terreno di coltura dove la ricerca e l’innovazione diventino occasione comune e condivisa per uno sviluppo aziendale che sia sostenibile e competitivo sul mercato globale e avviare l’Act Tank di Termini Imerese, sostenendo le azioni territoriali e favorendo l’insediamento di nuove imprese siciliane nazionali e internazionali del settore per lo sviluppo di progetti che ricalchino le direttrici del Piano nazionale di rilancio e resilienza quindi l’e-mobility, smart grid, fonti rinnovabili, high tech manifattura digitale».

L’attuazione delle linee programmatiche del Pnrr «avrà importanti ricadute occupazionali a favore dei giovani grazie allo sviluppo di nuovi settori, nuove figure professionali e nuove opportunità di lavoro - ha sottolineato Mineo - servono grande progettualità e grandi investimenti per indirizzare le filiere strategiche che devono essere reingegnerizzate e riassemblate per una attuazione efficace e competitiva del Pnrr. Bisogna inoltre ridurre i divari territoriali e liberare il potenziale inespresso di sviluppo del Mezzogiorno».

«Stiamo dimostrando che se non ci mettiamo tutti a sistema non possiamo andare avanti - ha evidenziato il presidente di Confindustria Sicilia, Alessandro Albanese - il Polo Meccatronica è la prima dimostrazione che la Regione sta lavorando a sostegno delle imprese permettendo di recuperare un territorio che per 15 anni è stato abbandonato. Il Pnrr è un’opportunità ma se prima non capiamo come arrivare agli obiettivi non ce la faremo. Abbiamo davanti tante sfide e noi siamo tutti a disposizione».

«Sono convinto che questa spirito di unità di intenti possa sconfiggere il partito della rassegnazione - ha aggiunto Musumeci - l’impegno che io assumo è di intervenire in termini di infrastrutturale per poter investire le risorse che abbiamo già destinato all’area industriale di termini imerese. Questo è l’impegno che poteremo avanti l’auspicio è che presto possano arrivare i risultati».

Video di Virgina Cataldi

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X