stampa
Dimensione testo

Economia

Home Video Economia Col coronavirus cresce la povertà a Palermo, dormitori comunali affollati

Col coronavirus cresce la povertà a Palermo, dormitori comunali affollati

L’emergenza coronavirus e il conseguente lockdown hanno spinto sempre più gente a chiedere un posto nei dormitori comunali e non solo.

Pensionati, padri separati, immigrati: tutti in fila per un posto nei dormitori; situazione ovviamente che è stata appesantita dal lockdown. Tante richieste anche alla Missione Speranza e Carità di Biagio Conte: “Da marzo anche da noi sono aumentate le richieste – dice il portavoce della missione Riccardo Rossi – sempre più gente ci viene a chiedere un posto dove dormire. Noi facciamo quel che possiamo. Non solo letti, ci chiedono cibo e vestiti. La situazione è decisamente peggiorata dopo questa emergenza e quel che mi preoccupa sono soprattutto le dipendenze di molta gente: alcol, droga, gioco d’azzardo. In missione accogliamo molta gente che si è rovinata proprio per questo”.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X