stampa
Dimensione testo

Vigilanza in sciopero a Termini Imerese: "Vogliamo essere tutelati"

Migliaia di lavoratori della vigilanza privata hanno scioperato oggi anche in Sicilia per protestare contro i ritardi nel rinnovo del contratto, fermo dal 2015. In centinaia si sono riuniti anche a Termini Imerese per partecipare alla manifestazione promossa da Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil.

Tra i motivi dello sciopero la proposta di ridurre il trattamento di malattia e il periodo di comporto anche per l’infortunio, la flessibilità selvaggia gestita dalle imprese, che vorrebbero poter decidere l’oro in quali orari utilizzare i lavoratori all’interno dell’intera giornata. E ancora, la riduzione del riposo giornaliero in mano sempre alle imprese e il riposo settimanale nella media dei 14 giorni, con possibilità di spostarlo oltre il quattordicesimo giorno.

"Siamo qui perchè da 5 anni il nostro contratto nazionale non viene rinnovato - ha detto Giuseppe Spinnato, lavoratore per la Mundial Security -.Non vogliamo solo un aumento, ma chiediamo rispetto e diritti. Tutto ciò che abbiamo lo abbiamo conquistato negli anni, oggi siamo qui per chiedere un rinnovo equo. Vogliamo essere tutelati, siamo vittime del sistema".

 

 

 

© Riproduzione riservata

TAG:

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X