stampa
Dimensione testo

Economia

Home Video Economia Pagamenti in ritardo e carenza di personale al Civico di Palermo, domani vertice con il commissario

Pagamenti in ritardo e carenza di personale al Civico di Palermo, domani vertice con il commissario

Esplode la protesta dei sindacati all'Arnas Civico dove sono ormai troppe la vertenze lasciate in sospeso. Se da una parte c'è l'allarme sicurezza - nei parcheggi dell'Ospedale sono state rubate diverse auto - dall'altra i lavoratori sono stanchi di aspettare le promesse fatte dall'ex direttore e chiedono soluzioni contrattuali per i partita Iva, il pagamento delle spettanze senza ritardi e intoppi e la progressione economica di fascia per circa 500 di loro.

Questa mattina al Civico, di fronte agli uffici amministrativi si è svolto un sit-it organizzato dai rappresentanti sindacali aziendali Giuseppe Pizzo della Uil Fpl, Vincenzo Augello del Nursind, Mario Di Salvo della Fials-Confsal e Giuseppe La Barbera del Nursing Up. A sostegno dell’iniziativa si sono schierati Aurelio Guerriero, segretario territoriale del Nursind, e Biagio Paradiso e Pippo Piastra, coordinatore regionale degli infermieri della Uil Fpl.

"Una protesta significativa perchè oggi è il giorno dell'insediamento del nuovo commissario - dice Mario Di Salvo -. Il rinnovo dei colleghi a partita Iva è diventato necessario, dal 1° gennaio non potrà essere più garantito il livello assistenziali minimo. La vertenza relativa alle fasce è rimasta nel congelatore per più di due anni ed è arrivato il momento di sbloccarla. E anche la vertenza sulla sicurezza nei parcheggi del Civico è una di quei punti da risolvere"

"Questa vertenza dura da troppo tempo, abbiamo la necessità di avere risposte certe - commenta Aurelio Guerriero -.Non è una protesta contro il nuovo direttore, ma abbiamo queste necessità perchè non riusciamo a garantire l'assistenza alle persone che meritano, non dimentichiamo che siamo un'azienda di rilievo nazionale. Circa 500 persone aspettano una progressione economica di fascia, promesse fatte dal vecchio direttore generale. Aspettiamo il nuovo commissario, per parlare con lui e rasserenare gli animi chiudendo la vertenza".

Il sit-in si è concluso con un incontro con il nuovo commissario, Roberto Colletti, insediatosi proprio oggi, che ha convocato tutti i sindacati per la giornata di domani, 20 dicembre alle ore 13, per poter discutere delle problematiche attualmente irrisolte.

Nelle more di tale convocazione, lo stato di agitazione permane e l'appuntamento con i colleghi rimane fissato per le 11,30 presso il gazebo sito di fronte all'ingresso interno dell'amministrazione.

Nel video Mario Di Salvo, Aurelio Guerriero, Pippo Piastra e Giuseppe La Barbera 

 

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X