stampa
Dimensione testo

La Sicilia del Gattopardo a Ulisse, Alberto Angela: "Terra da amare e custodire"

Una serata alla scoperta dei luoghi della Sicilia del Gattopardo, il celebre romanzo di Giuseppe Tomasi di Lampedusa da cui prese spunto il capolavoro cinematografico di Luchino Visconti.

Questo il tema della puntata di "Ulisse - Il Piacere della Scoperta" andata in onda su Rai Uno e condotta da Alberto Angela, che ha conquistato 3.558.000 spettatori pari al 18.5% di share.

Angela ha guidato i telespettatori attraverso le bellezze di Palermo, alla scoperta dello spettacolare palazzo Valguarnera-Gangi, nel quale fu girata l’indimenticabile sequenza del ballo con Claudia Cardinale, Alain Delon e Burt Lancaster. La stessa Claudia Cardinale ha ricordato l’atmosfera di quei giorni e il dietro le quinte del capolavoro che vinse la palma d’oro a Cannes nel 1963. Il viaggio è continuato verso la barocca Palma di Montechiaro, feudo dei principi di Lampedusa, che ispirò in parte lo scrittore per la città di Donnafugata, nella quale si svolge gran parte del romanzo.

Visita poi al ricchissimo monastero di clausura di S. Caterina d’Alessandria a Palermo, chiuso al pubblico fino a pochi anni fa, per raccontare le giornate da recluse delle giovani aristocratiche siciliane che venivano avviate alla vita religiosa. Le telecamere sono scese poi nelle celebri catacombe dei Cappuccini, dove i palermitani contemporanei del «Gattopardo» venivano mummificati ed esposti con i loro abiti più belli ed ancora oggi formano una impressionante galleria della società dell’epoca.

In questo itinerario siciliano, non è mancato un accenno naturalistico, con una visita alla Riserva naturale orientata delle Saline di Trapani e Paceco, dove il paesaggio costiero è ancora costellato di suggestivi mulini a vento.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X