Palermo, il presidente Mattarella al Teatro Massimo per la Boheme: il video

E’ il presidente della Repubblica Sergio Mattarella a chiudere ufficialmente stasera a Palermo l’anno in cui il capoluogo siciliano è stato Capitale italiana della cultura. Il capo dello Stato partecipa alla cerimonia di chiusura in programma alla sala Onu del Teatro Massimo, quindi assisterà alla prima della Boheme diretta da Daniel Oren. Presenti anche il presidente della Regione siciliana Nello Musumeci, il presidente dell’Ars Gianfranco Miccichè, il sindaco Leoluca Orlando, l’assessore comunale alla Cultura Andrea Cusumano e tutti i partner di Palermo 2018.

"Nei decenni passati questa città ha conosciuto tanto dolore, tanta paura, tanta vergogna. Ma lì 'dove c'è pericolo cresce anche ciò che salvà, là dove vi è sofferenza nasce il seme della speranza: questa città ha visto e ha vissuto il risveglio del coraggio civile, l’orgoglio di cittadinanza, l’orgoglio di una città intera di liberarsi dal gioco soffocante delle connivenze, dei silenzi". Così il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando nel corso del suo intervento per la chiusura dell’anno in cui Palermo è stata capitale della cultura alla sala Onu del Teatro Massimo.

Da palermitano doc il Capo dello Stato durante il primo intervallo della prima della Boheme, ha gustato le arancine, tipiche nel giorno di Santa Lucia che si festeggia il 13 dicembre. Mattarella ha poi assaggiato anche la cuccia, chicchi di grano lessi e conditi con ricotta dolce e ha incontrato il cast della Boheme e Daniel Oren che ha diretto l'opera e le maestranze nella sala di stemmi del teatro.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X