stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Video Cultura Palermo, L’Annunciata e il Busto di Eleonora d’Aragona nella stessa sala di Palazzo Abatellis

Palermo, L’Annunciata e il Busto di Eleonora d’Aragona nella stessa sala di Palazzo Abatellis

PALERMO. Dal 20 marzo al 22 aprile, L’Annunciata e il Busto di Eleonora d’Aragona saranno presentate eccezionalmente nella stessa sala espositiva a Palazzo Abatellis a Palermo.

L’opera di Antonello da Messina, dunque, incontra l’opera di Francesco Laurana. Per la durata dell'esposizione le due opere saranno accostate nella sala della sezione scultura che abitualmente ospita il Busto di Eleonora d'Aragona.

Sono le opere compiute e mature di due protagonisti del Rinascimento umanistico, i cui percorsi culturali fra Napoli e l’Italia centro settentrionale nella seconda metà del Quattrocento sono stati ipotizzati ora come tangenti, ora come paralleli, così come la loro attività in Sicilia.

L'incontro fra le due opere rinascimentali si arricchisce in mostra di un'altra presenza che esprime la centralità dello sguardo dell'uomo verso il mondo circostante. Sulle due donne del Quattrocento si posa lo sguardo di Sharbat Gula, la ragazza afgana dagli occhi verdi e il mantello rosso sul capo, ritratta da Steve Mc Curry nella ormai storica foto del 1984 , un ritratto divenuto testimone dei nostri giorni che stabilisce un contatto, un dialogo di sguardi, metafora di un dialogo fra mondi distanti nel tempo ma che in ogni tempo furono e sono terre di confine e di incontro, la Dalmazia e le riviere adriatiche da cui proveniva Laurana.

Al dialogo di sguardi fra le tre realtà in figura di donna esposte in mostra, Steve Mc Curry dedicherà  il suo prossimo lavoro.

La mostra costituisce il preludio della programmazione che Palazzo Abatellis dedica al Rinascimento in pittura e scultura, partendo dalle sue opere manifesto, per arrivare alla mostra che per la prima volta, dai musei d’Italia e d’Europa, porterà la pittura di Antonello da Messina a Palermo e a Palazzo Abatellis.

Il termine  preludio apre al mondo della musica: per tutta la durata della mostra si svolgerà un calendario di appuntamenti periodici dedicati alla esecuzione di preludi di musica classica, oltre che ad incontri tematici, reading, visite guidate. La manifestazione si inserisce  nell'ambito degli appuntamenti di Palermo Capitale della Cultura 2018

La mostra sarà visitabile dal martedì al venerdì dalle 9 alle 18.30; sabato, domenica e festivi dalle 9 alle 13.

Immagini di Marcella Chirchio

© Riproduzione riservata

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X