stampa
Dimensione testo

La musica brasiliana in chiave jazz sul palco a Palermo - Video

PALERMO. Appuntamento ormai consolidato quello del “Jazz Dinner & Beer” il martedì di Spillo-La Birroteca che per il concerto del prossimo 21 aprile ospiterà sul palco il “Brasilian Trio” della cantante Manuela Ciunna insieme al poliedrico pianista Seby Burgio e al batterista Ruggero Rotolo.

Il trio nasce nel 2013 dall’idea della vocalist augustana con l’intento di unire la sua grande passione per la musica brasiliana con il jazz del pianista Seby Burgio e del batterista Ruggero Rotolo.

Per il concerto di Spillo il trio proporrà un ampio repertorio che spazia dagli standard più noti della tradizione BossaNova e Choro fino alla Musica popular brasileira (MPB). 

BIOGRAFIA DEI MUSICISTI

MANUELA CIUNNA. Iniziando precocemente gli studi di chitarra classica e canto, Manuela si avvicina alla chitarra moderna con l’insegnante Andrea Quartarone e al jazz frequentando i corsi di Antonella Leotta e studiando pianoforte e armonica con il pianista Seby Burgio. Partecipe al workshop di improvvisazione vocale jazz con Bob Stoloff, è finalista al concorso jazz “Premio Pippo Ardini” di Palermo. Nel giugno 2011, spinta dalla forte passione per la musica brasiliana, si reca a Rio de Janeiro a perfezionare la conoscenza della lingua portoghese e dell’arte carioca.

Nel settembre 2012 consegue il primo livello di chitarra classica presso l'istituto musicale pareggiato “V. Bellini” di Caltanissetta sotto la guida del prof. Marcello Cappellani. Vince il terzo premio alla V edizione del Concorso musicale Città di Filadelfia e partecipa alle clinics della “Bercklee College” di Boston, ad Umbria Jazz Festival. Diplomato in pianoforte sotto la guida del prof. Riccardo Motta, Seby Burgio ha partecipato ai seminari estivi di “Umbria Jazz” tenuti dalla “Bercklee College” di Boston e ha seguito il seminario speciale del vibrafonista Gary Burton.

Ha vinto nel 2008 il Premio “Massimo Urbani”, con una borsa di studio per Umbria Jazz, il premio del pubblico e un'incisione discografica. Nello stesso anno ha partecipato ai seminari estivi di Umbria Jazz, seguendo anche i seminari speciali di Miroslav Vitous e Pat Martino e ottenendo una menzione come nuovo talento. Ha completato, al contempo, il suo primo lavoro discografico “Giant Steps”, per l'etichetta Philology, e ha inciso in trio con Massimo Morriconi al contrabbasso e Massimo Manzi alla batteria.

Nel 2010 ha vincto il premio della critica e la borsa di studio per i seminari estivi del St. Louis di Roma all' “European Jazz Contest”, il Premio “Pippo Ardini” di Palermo, con il trio “Urban Fabula”, il “Premio Lelio Luttazzi” e il “Premio Enzo Randisi”. In programma, per l’apertura della quattordicesima Stagione Concertistica degli Amici della Musica di Floridia, musiche di A. C. Jobim, E. Lobo, A. Carolina, C. Buarque.

 

SEBY BURGIO (Siracusa 1989) inizia a studiare pianoforte a soli 4 anni. Sin da piccolo partecipa e vince diversi concorsi nazionali (Pedara, Barcellona Pozzo di Gotto, Catania, Lentini, Ispica, Solarino. Nel 2004 inizia a studiare jazz con il pianista Andrea Beneventano. Ha frequentato i corsi estivi di “Umbria Jazz” nel 2006 e nel 2008 ottenendo una menzione speciale come nuovo talento. Nel 2008 partecipa al “Premio Massimo Urbani” dove vince una borsa di studio, il premio del pubblico e una incisione discografica. Esce così a dicembre 2008 il suo primo lavoro discografico “Giant Steps” (philology) con Massimo Manzi alla batteria e Massimo Morriconi al contrabbasso. Nel 2009 partecipa al “Premio nazionale del jazz Chicco Bettinardi” di Piacenza ottenendo il secondo posto. Sempre nello stesso anno si classifica secondo al premio nazionale “Vittoria Jazz”. Nel 2010 vince il premio della critica all’ European Jazz Contest di Roma e il primo premio “Pippo Ardini” di Palermo in trio con Alberto Fidone e Giuseppe Tringali. Nel 2011 partecipa al St. Louis Jazz School studiando con Danilo Perez, John Patitucci e Joe La Barbera. Incide il disco con l’OJDM diretta da Maurizio Giammarco. Vince il “Premio Lelio Luttazzi” 2011 ottenendo una borsa di studio alla New School di New York. Vanta illustre collaborazioni come Fabio Concato, Larry James Ray, Paolo Belli, Giovanni Amato, Maurizio Giammarco, Tony Arco, Marcello Pellitteri, Marco Panascia, Michael Rosen, Orazio Maugeri, Stefano Bagnoli, Alfredo Paixao e molti altri ancora. Ha partecipato a numerosi festivals (Canicattini Jazz, Vittoria Jazz, Enterpoint Jazz – Paris, Castelbuono Jazz, Noto in Jazz, Napoli Jazz, ecc.).

RUGGERO ROTOLO. Eccellente batterista e compositore catanese si è distinto in vari contesti dal jazz alla musica popolare. Ha collaborato con: Giovanni Mazzarino, Fabrizio Puglisi, Giuseppe Mirabella, Dino Rubino, Claudio Cusmano, Rita Botto; nella sua carriera si è esibito nei più prestigiosi club e festival Italiani, tra cui il Blue Note di Milano e Siena Jazz.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X