stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Incendio sulla nave a Palermo, Monti: «Superata la fase critica, danni ingenti»

Incendio sulla nave a Palermo, Monti: «Superata la fase critica, danni ingenti»

Il fuoco è stato domato. Questo è ciò che trapela dalla compagnia Gnv, la società proprietaria della Superba, la nave che sabato corso ha preso fuoco al porto di Palermo. Dopo oltre 72 ore di lavoro incessante da parte dei vigili del fuoco, sembra che si sia entrati, finalmente, in una fase più tranquilla.

«Oggi sono partite le operazioni di svuotamento dell’acqua - ha detto Pasqualino Monti, presidente dell’Autorità portuale della Sicilia occidentale -, che ha consentito di domare le fiamme. Il garage al quarto piano, dove è scaturito l’incendio, è ancora chiuso, perché l’ingresso di ossigeno potrebbe causare nuovamente un ulteriore incendio». Terminata questa fase, sarà il momento delle operazioni di raffreddamento: «Le fiamme che si sono propagate per tutta l’imbarcazione - spiega Monti - hanno surriscaldato la stessa. Una volta raffreddata e svuotata, troverà la sua stabilità e potrà essere trasportata sulla diga dove saranno avviati i lavori della messa in sicurezza del garage. Sicuramente ci troviamo in una fase che dovrebbe essere più tranquilla».

Le operazioni avvengono sotto gli occhi attenti e speranzosi degli autotrasportatori, che da giorni stazionano dalle parti del molo in attesa di informazioni o di un semplice sussurro che possa loro fornire qualche novità, soprattutto in termini di ripartenza. Tra loro, c’è chi aveva con sé chili e chili di formaggio «ormai da buttare. Questi prodotti possono resistere uno-due giorni», o chi doveva trasportare a Dubai centinaia di migliaia di euro di pesce fresco.

Ogni tanto, a fare capolino anche qualche proprietario di autovetture, speranzoso di sapere se le fiamme hanno risparmiato il ponte in cui si trovava il proprio mezzo. «I danni saranno sicuramente ingenti - ha proseguito il presidente dell’autorità portuale -. La stima, però, sarà fatta quando l’armatore avrà la possibilità di salire a bordo e verificare lo stato dell’arte. I focolai si sono accesi in molti punti della nave, complice anche il vento che si è scatenato la scorsa notte, e le fiamme hanno raggiunto varie cabine e poltrone».

© Riproduzione riservata

TAG:

PERSONE:

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X