stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Presidio sanitario allo Zen di Palermo: "Così combattiamo la marginalità nel quartiere"

Presidio sanitario allo Zen di Palermo: "Così combattiamo la marginalità nel quartiere"

Alla presidente di Zen Insieme tremano le mani mentre è intenta a tagliare, con delle forbicine gialle, il nastro rosso che inaugura, in via Luingi Einaudi 99, il presidio sanitario “Eugenio Emanuele”. Subito dopo il taglio, un lungo applauso, e l'abbraccio con il commissario per l'emergenza Covid di Palermo, Renato Costa.

“Ce l'abbiamo fatta - afferma la presidente di Zen Insieme, Mariangela Di Gangi -. L'abbiamo iniziato a sognare già qualche anno fa. Ci è costato un paio d'anni di duro lavoro e oggi è per noi una grandissima soddisfazione offrire al quartiere questo spazio”.

Realizzato dalla Fondazione Terzo Pilastro-Internazionale, con il contributo di Unicredit Foundation e della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli ultimi giorni, l'ambulatorio di quartiere è dedicato ad Eugenio Emanuele, medico palermitano che in vita si dedicò, con grande spirito di abnegazione, soprattutto ai più bisognosi.

“Nel nostro lavoro abbiamo imparato come anche la marginalità sanitaria sia un problema da affrontare in questo quartiere – spiega Di Gangi -. Le istituzioni pubbliche sono troppo lente, soprattutto quando si parla di bambini e bambine. Un piccolo problema di salute che subentra nei primissimi anni di vita se non lo si risolve tempestivamente diventa un problema enorme poi da adulti, quasi da costituire un gap insormontabile”.

Il presidio resterà aperto dal lunedì al venerdì nella fascia oraria 15-18 e offrirà consulenze mediche gratuite. Logopedia, neuropsichiatria, terapia dell'età evolutiva. Ma anche ginecologia, cardiologia e medicina generale: diversi i servizi offerti al quartiere. “Contiamo di riuscire a rispondere ai bisogni che emergono – continua Di Gangi – abbiamo una certa duttilità e proveremo a rintracciare man mano che si presenteranno nuove istanze a rintracciare le specialità che servono”.

Presenti all'inaugurazione, oltre al presidente della Fondazione Terzo Pilastro-Internazionale Emmanuele F. M. Emanuele, collegato in videoconferenza da Roma, e la presidente di Zen Insieme Mariangela Di Gangi, diverse autorità, fra cui: il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando; il comandante provinciale dei carabinieri, Giuseppe De Liso; il primo dirigente della polizia di Stato, Giuseppe De Blasi; il commissario dello Iacp, Fabrizio Pandolfo e il commissario per l’emergenza Covid, Renato Costa.

“Avere un presidio sanitario non vuol dire solo curare le persone, ma prendersi cura delle persone – afferma Costa - prendersi cura prevede non soltanto una cura medica, ma così come dice l'Oms nella definizione di stato di salute, una condizione di benessere psicofisico e sociale. Questo è l'esempio di come dovrebbe essere fatta la buona medicina”.

Nel video le interviste a Mariangela di Gangi, presidente di ZEN Insieme; Renato Costa, commissario per l'emergenza Covid e Leoluca Orlando, sindaco di Palermo.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X