stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Palermo, la polizia penitenziaria protesta davanti al carcere Ucciardone: "Basta aggressioni"

Palermo, la polizia penitenziaria protesta davanti al carcere Ucciardone: "Basta aggressioni"

"Basta aggressioni e carichi di lavoro insostenibili, ove spesso un solo agente deve gestire più posti di servizio nello stesso turno. Ci sentiamo abbandonati, a limite della mortificazione professionale. Siamo impiegati dello stato e meritiamo rispetto. Da anni chiediamo personale, e il rimodernare le strutture oramai in alcuni casi obsoleti. Il personale non ha più una vita privata, spesso subisce continue variazioni del servizio penalizzando la vita privata ed i propri hobby. Siamo stanchi, vogliamo e pretendiamo rispetto". È quanto afferma Maurizio Mezzatesta del sindacato provinciale Cnpp della polizia penitenziaria, che ha organizzato una manifestazione davanti al carcere Ucciardone per chiedere interventi per gli agenti penitenziari.

"Abbiamo preso parte alla manifestazione che si è tenuta davanti il carcere dell’Ucciardone - dicono i rappresentanti della Lega, Igor Gelarda e Elisabetta Luparello -. Un luogo simbolo delle continue violenze subite dagli uomini della polizia penitenziaria, con decine di agenti aggrediti negli ultimi tempi. Abbiamo partecipato in rappresentanza della Lega che, con Matteo Salvini, è da sempre stata vicina a questa categoria di lavoratori".

© Riproduzione riservata

TAG:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X