stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Cambia il senso di marcia, traffico in tilt in piazza Generale Cascino a Palermo: il video

Cambia il senso di marcia, traffico in tilt in piazza Generale Cascino a Palermo: il video

È già caos in piazza Generale Cascino a Palermo per il cambio del senso di marcia. Un divieto d’accesso, infatti, impedisce da ieri agli automobilisti che vengono da via Monte Pellegrino di svoltare per via Ammiraglio Rizzo, come per chi viene da quest’ultimo asse di proseguire dritto, lasciando come sola alternativa continuare su via Rabin.

Una pattuglia vigila l’incrocio e la carreggiata adesso interdetta è sbarrata da nastro e transenna per impedire ai furbetti di violare la nuova regola.

È evidente, però, che la circolazione già dalle prime ore dal mattino comincia a risentire del cambio: il traffico in via Rabin, solitamente libera, arriva fino a piazza Generale Cascino, e la situazione in via Monte Pellegrino, già appesantita dalla presenza di un cantiere, non può che complicarsi. Il tutto, sembrerebbe, per evitare che le auto in uscita dalla fiera, volendo svoltare a sinistra, paralizzino via Ammiraglio Rizzo o rimangano bloccate nella struttura.

“Ancora una volta - dichiara il consigliere comunale e presidente della VI commissione Ottavio Zacco - la città purtroppo resta vittima di alcune scelte di un ufficio tecnico che dovrebbe agevolare la vita dei cittadini rimodulando la viabilità e che invece con alcune ordinanze non fa che arrecare ancora più danno”. “Sappiamo tutti che la zona della fiera - continua Zacco - soffre già da mesi il traffico intenso dovuto ai tamponi e di recente anche ai vaccini, con questa scelta inspiegabile si rendono le strade praticamente intransitabili”.

Il consigliere Zacco e il presidente del comitato cittadino Vivere il Quartiere Alessandro Benincasa chiedono così la revoca immediata dell’ordinanza. Quest’ultimo afferma: ”è chiaro che i commercianti, già in alta sofferenza, si vedono così precluse le possibilità di sviluppare le proprie attività. Questo crea, nel periodo storico che stiamo vivendo, un danno economico non indifferente”.

© Riproduzione riservata

TAG:

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X