stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Orlando sollecita nuovamente Costa e Asp: "Situazione preoccupante a Palermo, voglio i dati aggiornati"

Orlando sollecita nuovamente Costa e Asp: "Situazione preoccupante a Palermo, voglio i dati aggiornati"

Il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, torna all'attacco. E così a poche ore dalla prima lettera inviata al Commissario per l’emergenza Covid-19 in Provincia di Palermo, Renato Costa, e alla Direttrice Generale della Asp, Daniela Faraoni, con la quale chiedeva i dati aggiornati sull'andamento epidemiologico a Palermo, ecco che nel primo pomeriggio ha inoltrato una nuova missiva.

Il primo cittadino è preoccupato e consapevole sia che l'aumento dei casi riguardi non solo qualche zona di Palermo ma l'intera città sia che occorre intervenire immediatamente con ulteriori restrizioni qualora la situazione sia peggiorata negli ultimi giorni

Nella lettera, indirizzata per conoscenza anche al Presidente della Regione Siciliana ed al Prefetto di Palermo, il sindaco sollecita  “l’invio di dati aggiornati e relativi alle singole circoscrizioni della città di Palermo"  e ciò “in considerazione dei dati forniti aggiornati allo scorso 30 marzo e che mostrano un costante aumento della incidenza di nuovi positivi nel territorio della città di Palermo e della sua area metropolitana e tenuto conto dell’avvenuta o imminente cessazione di validità delle tre ordinanze sindacali emesse in ottemperanza alle precedenti indicazioni ricevute dalle autorità sanitarie”.

“Non può infatti non rilevarsi – continua la missiva – che gli ultimi dati dettagliati inviati mostravano una preoccupante incidenza di positivi totali e di nuovi positivi non soltanto nella settima circoscrizione, oggetto delle già richiamate ordinanze, ma anche in altre zone della città".

Il sindaco Orlando chiede di fare presto affinchè la situazione non degeneri. "La urgente disponibilità di dati e indicazioni aggiornate – conclude il primo cittadino - è quindi indispensabile affinché questa amministrazione possa valutare, di concerto con il Signor Prefetto e con i componenti del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, l’adozione di ulteriori eventuali provvedimenti”.

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X