stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Negativa al tampone rapido e al molecolare, positiva al salivare: speranze e dubbi sui nuovi test a Palermo

Negativa al tampone rapido e al molecolare, positiva al salivare: speranze e dubbi sui nuovi test a Palermo

Sui tamponi salivari, prodotti dalla Stark nel Principato di Monaco, punta molto la Regione: finora ne sono stati eseguiti circa cinquecento alla fiera del Mediterraneo di Palermo.

Ma i dubbi sono ancora tanti. Basti pensare al caso di una donna, negativa al tampone rapido, positiva al test salivare, nuovamente negativa dopo la verifica del molecolare. Per lei, come racconta Fabio Geraci sul Giornale di Sicilia in edicola, è stato un vero calvario che ancora non è finito: completamente asintomatica, dovrà restare in isolamento volontario per qualche giorno prima di ripetere gli esami.

Secondo il commissario per l’emergenza Covid, Renato Costa è presto per trarre conclusioni: "È normale che in una fase preliminare – spiega – si debba osservare quanto accade, ne sapremo di più tra una decina di giorni quando potremo confrontare i dati".

COME AVVIENE IL TEST

Per effettuare il test, a differenza del bastoncino nel naso, questi tamponi di ultima generazione utilizzano una spazzolina ruvida in bocca che tira fuori non solo le secrezioni ma anche un certo numero di cellule. "L’esame dura 31 minuti – aggiunge Costa – e sembra più affidabile di quelli tradizionali. Nutriamo moltissime speranze perché risolverebbe il problema dell’attesa".

Agli addetti allo screening è stato fornito un kit ad alta sensibilità attraverso cui sarebbe possibile diagnosticare il Covid-19 grazie ad una quantità elevata di anticorpi monoclonali presenti nei reagenti: «Serve per rilevare proteine o antigeni – sostiene l’amministratore delegato della Stark, Riccardo Moffa che in questo video spiega come avviene il test - è una procedura che in laboratorio richiede un operatore molto esperto e 24 ore di sviluppo. Il test salivare, quindi meno invasivo, e si esegue in 31 minuti: il kit portatile, rispetto agli altri antigenici, ha una sensibilità più elevata tanto che troviamo molti più positivi».

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X