stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci in Sicilia: cosa pensano i palermitani

Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci in Sicilia: cosa pensano i palermitani

In Sicilia è in vigore la nuova ordinanza firmata dal presidente della regione Nello Musumeci in materia di misure anti contagio. Per le strade del centro città di Palermo, rispetto al periodo estivo, sono molti di più coloro che indossano la mascherina, ma non tutti la pensano allo stesso modo.

“Non so cosa pensare su questo virus, se è veramente così contagioso: ci sono opinioni diverse e discordanti anche da parte degli scienziati. È vero però che mantenendo delle norme igieniche di base tante infezioni di tutti i tipi si possono evitare”, dichiara Emilia, “capisco che i gestori dei ristoranti e dei locali hanno bisogno di recuperare quello che hanno perso durante la quarantena, però via Maqueda la sera sembra proprio una discoteca, per non parlare della Vucciria. È molto meno pericoloso andare in chiesa, al cinema, al teatro, invece la movida è tollerata. Ci sono tante contraddizioni”.

“Penso che sia necessario indossare la mascherina per la propria sicurezza, visto che ci sono tante persone in giro”, dice poi James, completamente a favore della nuova ordinanza, che invece, secondo Sergio, sarebbe “giusta, ma forse un po’ troppo restrittiva. Sicuramente scritta male”.

Risulterebbe ambiguo, sempre a parere di Sergio, in che occasioni specifiche dover indossare la mascherina, lasciando così cittadini e forze dell’ordine senza direttive chiare. “I luoghi in cui si rischia di più oggi sono quelli in cui c’è tanta gente la sera che per forza di cose si toglie la mascherina, perché è lì per prendere l’aperitivo, per cenare, perché sta chiacchierando e camminando. Ci sono comunque delle cause di forza maggiore: se è per il bene comune la mascherina me la tengo”. Anche Marcello, pur condividendo le direttive della nuova ordinanza, poiché “si vedono tante persone senza la mascherina e assembramenti”, ritiene che l’obbligo di tenerla all’aperto anche quando si cammina per strada da soli sia un po’ eccessivo.

“Si è perso il controllo della cosa, ci siamo lasciati andare”, afferma poi Giovanni, secondo il quale la nuova ordinanza sarebbe assolutamente “una cosa giusta”.

Video di Virginia Cataldi

© Riproduzione riservata

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X