stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Piste ciclabili a Palermo, i residenti: "Meno parcheggi e più traffico, opera inutile"

Piste ciclabili a Palermo, i residenti: "Meno parcheggi e più traffico, opera inutile"

Ciclisti, passanti e residenti delle zone in cui le piste ciclabili, in questi giorni, vengono ultimate, tornano a dare il proprio parere. Per molti le auto parcheggiate accanto alle piste sono pericolose: “Di notte qualche ragazzino potrebbe farsi male”, dice Letterio, poichè "restringono la carreggiata riducendo le dimensioni della strada a poco più di un metro, con conseguente aumento del traffico".

La presenza dei nuovi cordoli rossi, che intendono proteggere la pista ciclabile, per alcuni è poi un ulteriore sottrazione di spazio utile: “Toglie posteggio ai residenti, per i quali, secondo me, sarà un problema”, dice Claudio. Quasi tutti sono d’accordo sulla necessità di fare le piste ciclabili a Palermo, ma scontenti di come sono state realizzate: “Considerate le problematiche di traffico che abbiamo è inutile fare la pista ciclabile. Risolvere un problema per causarne altri 100”, dichiara Alfredo.

“Questa pista ciclabile è uno strumento raffazzonato. Le piste dovrebbero essere lucide: la bicicletta può ancora tollerare le buche e la strada sconnessa, ma per i monopattini è un terremoto continuo. È davvero scomodo. Va bene cominciare, ma il servizio pubblico deve anche mettere il cittadino nelle condizioni di preferire un sistema alternativo, quale potrebbe essere l’uso della bicicletta, a quello tradizionale”, dice poi Marcello, che utilizza il monopattino.

“Agli incroci mancano avvertimenti - le zone rosse non sono preventive - e i nuovi cordoli intendono forse delimitare le zone dove ci sono gli uffici amministrativi, poiché si trovano solo in alcune parti, e che dunque non sono utilità comune”, conclude.

© Riproduzione riservata

TAG:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X