stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Bomba da disinnescare al porto di Palermo, l'intervento dell'esercito

Bomba da disinnescare al porto di Palermo, l'intervento dell'esercito

Gli artificieri e i militari del IV Reggimento genio guastatori sono intervenuti stamattina per il disinnesco dell'ordigno risalente alla Seconda guerra mondiale, trovato al Porto di Palermo.

Le operazioni per l'evacuazione di una parte del centro storico sono iniziate alle 6 del mattino. Al termine, è intervenuto l'esercito che farà brillare la bomba da 600 libbre,  (272 chili, di cui 100 di esplosivo), in una cava lontano dalla città di Palermo.

Sono 63 le strade, vie, piazze e cortili da evacuare in un raggio di 400 metri dal punto in cui la bomba si trova. Il Comune ha predisposto 3 centri di accoglienza: alla stadio comunale, al Pala Uditore e al Pala Oreto e un centro raccolta a piazza Sturzo da cui partiranno le navette gratuite verso i 3 punti di accoglienza, oltre ai mezzi della Protezione civile.

In strada agenti della polizia di stato, carabinieri guardia di finanza, polizia municipale, protezione civile, croce rossa coordinati attraverso il Centro coordinamento soccorso (CCS) istituito in Prefettura.

Video di Virginia Cataldi

© Riproduzione riservata

TAG: ,

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X