stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Università, a Palermo si apre l'anno accademico: immatricolazioni in aumento

Università, a Palermo si apre l'anno accademico: immatricolazioni in aumento

L'Università di Palermo vive una stagione di crescita: aumentano le immatricolazioni, i docenti e l'offerta formativa. Anche il bilancio è in ordine.

"Sono segnali importanti che descrivono un'inversione di tendenza e confermano la propensione dell'Ateneo all'accoglienza, all'apertura e allo sviluppo", ha detto il rettore Fabrizio Micari nella cerimonia di apertura dell'anno accademico.

Micari ha citato, tra i buoni risultati degli ultimi anni, soprattutto il dato delle nuove immatricolazioni: oltre 10.200, cioè circa 1300 studenti in più rispetto all'anno precedente.

Si raggiunge così il livello del 2009, l'anno che precedette una forte contrazione delle immatricolazioni. Proprio la crescita degli iscritti fa balzare l'Università di Palermo al terzo posto in Italia, dopo Milano e Bergamo. Purtroppo, ha sottolineato il rettore, a Palermo c'è la più alta presenza di studenti della "no-tax area" (oltre il 4 per cento). Sono giovani che vengono da famiglie a basso reddito.

A parte questi aspetti legati al contesto economico e ai ritardi dello sviluppo della Sicilia, per il rettore questi dati indicano comunque un "continuo miglioramento della qualità della didattica" e rivelano che la formazione acquisita all'Università di Palermo è "pienamente competitiva rispetto a quella offerta da altri Atenei" dal punto di vista dell'inserimento nel mondo del lavoro. Ma il risvolto continua a segnalare una tendenza negativa.

In sostanza, a Palermo si studia per una formazione di livello ma è altrove che poi si cerca e si trova lavoro.

Nella relazione di Micari ricorrono altri elementi significativi. Uno è dato dai progetti di internazionalizzazione dell'Università, dalla capacità di intercettare i finanziamenti europei, dall'aumento degli studenti stranieri, dall'avvio di sei corsi in lingua inglese. L'altro fattore positivo è legato, all'incremento delle attività nelle sedi decentrate di Trapani, Agrigento e Caltanissetta dove sono stati aperti cinque nuovi corsi di laurea. (ANSA).

© Riproduzione riservata

PERSONE:

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X