Settimana nazionale della Protezione civile, Borrelli a Palermo: "Priorità alle scuole"

"La diffusione della conoscenza e della cultura della prevenzione sono aspetti fondamentali e sono al centro dell'iniziativa che abbiamo messo in campo nel Paese per sensibilizzare l'opinione pubblica". Così il capo della Protezione civile, Angelo Borrelli, che stamani al Parco della Salute di Palermo ha aperto la prima "Settimana nazionale della protezione civile", da oggi fino al 19 ottobre, istituita lo scorso 1 aprile con una direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri.

Il via alla "Settimana della protezione civile" coincide con l'evento conclusivo della campagna "Io non rischio" con centinaia di volontari impegnati a fare azione di sensibilizzazione e informazione nelle piazze delle città. In linea con il Codice di Protezione Civile, l'iniziativa punta a rafforzare il sistema informativo complessivo per far conoscere i comportamenti da adottare in caso di calamità naturali per mitigare i fattori di rischio. All'interno dei gazebo che verranno allestiti si potranno ricevere, infatti, informazioni e materiale utile sui comportamenti da assumere in caso di terremoti, alluvioni,maremoti, incendi. "Conoscere per salvarsi" è, infatti, il tema dominante della campagna informativa nazionale.

"Ci auguriamo che nella manovra di bilancio ci siano anche investimenti per la sicurezza nelle scuole. La competenza è del Miur che sta facendo una mappatura per definire il programma di interventi straordinari", ha aggiunto Borrelli.

Per salutare simbolicamente i 5mila volontari impegnati nella campagna nazionale sulle buone pratiche di protezione civile in caso di terremoto, maremoto e alluvione, Borrelli, visiterà alcune delle 850 piazze 'Io non rischio' coinvolte nell'iniziativa.

Dopo la tappa di Palermo, Borrelli, accompagnato dal responsabile della Protezione civile regionale Calogero Foti, si è recato a Capaci (corso Domenico Sommariva) e quindi sarà a Carini nel gazebo informativo piazzato nell'area del entro commerciale Poseidon. Nel pomeriggio, il capo Dipartimento, sarà a Genova per incontrare i volontari e la cittadinanza al gazebo 'Io non rischio' di piazza De Ferrari. Domani, invece, il capo Dipartimento sarà a Lodi alle 9 per visitare il gazebo di piazza Vittoria.

Successivamente sarà ospite del "Linate Air Show" per visitare il punto informativo situato all'interno della Cittadella della protezione civile. La visita alle piazze "Io non rischio" si concluderà nel pomeriggio di domani ad Ancona, dove Borrelli arriverà alle 15.30 per visitare il gazebo di piazza Roma con i volontari di protezione civile che incontreranno la cittadinanza per parlare di buon pratiche sul rischio terremoto e sul rischio alluvione.

 

© Riproduzione riservata

PERSONE:

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X