stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Mafia a Palermo, la rapina non autorizzata alla sala bingo e il bottino restituito

Mafia a Palermo, la rapina non autorizzata alla sala bingo e il bottino restituito

La nuova mafia di Brancaccio, colpita oggi dal blitz della polizia Maredolce 2, si era riorganizzata e riusciva a controllare rigorosamente il territorio. Emerge dalle indagini e dalle intercettazioni, come è possibile vedere da questo video.

Emblematico, il caso di una rapina ai danni di una sala bingo sottoposta ad amministrazione controllata e al cui interno erano collocati dei video poker di pertinenza di altra famiglia.

In quella circostanza coloro che sono ritenuti i nuovi capi del clan, Luigi Scimò e Salvatore Testa si erano immediatamente attivati per rintracciare gli autori del colpo, evidentemente non autorizzati dai referenti territoriali dell’organizzazione mafiosa, e costringerli a restituire il bottino dopo un breve processo sommario.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X