Palermo, anziano aggredito e rapinato dopo aver prelevato 1.200 euro: scattano due arresti

Hanno un nome e un volto gli autori della rapina compiuta lo scorso 1 marzo ai danni di un anziano pensionato palermitano 83enne. Si tratta dei pregiudicati Marcello La Barbera, 41enne di Corso dei Mille e Giuseppe Gagliano, 39enne di Brancaccio.

I due, già noti alle forze dell'ordine, hanno seguito l'anziano correntista postale fin sulla soglia del proprio appartamento, in zona Calatafimi, e derubato di una significativa somma di denaro prelevata poco prima.

Dalle registrazioni delle telecamere interne all'ufficio postale in viale Regione Siciliana, si vede Gagliano, all’interno del locale, che scruta l'83enne mentre preleva 1.200 euro e li ripone nella tasca sinistra della giacca.

Quando la vittima esce dal locale, Gagliano segue l'anziano riferendo tutto al complice, La Barbera, che attendeva su un marciapiede vicino. Quest'ultimo ha continuato a pedinare l'anziano fino ad aggredirlo nell'androne del suo stabile, e rapinarlo.

Le indagini sono state condotte dalla sezione “Investigativa” del Commissariato di P.S. “Zisa-Borgo Nuovo”, con l’ausilio dei colleghi della Squadra Mobile. I due, in passato, sono stati denunciati ed arrestati per reati analoghi.

Importante per l'identificazione dei due, i rilievi antropometrici condotti dai tecnici del Gabinetto di Polizia Scientifica di Palermo sui fotogrammi estrapolati dai sistemi di videosorveglianza della zona della rapina. Durante i servizi di osservazione è stato notato come i due rapinatori, nei giorni seguenti, indossassero alcuni capi di abbigliamento utilizzati il giorno della rapina e ripresi dalle telecamere.

Indagini sono in corso per stabilire se i due si siano resi responsabili di altri analoghi episodi.

© Riproduzione riservata

TAG: ,

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X